giovedì 30 aprile 2009

Cake salato al latte fermentato (e fa anche rima)


Sul blog dovrebbero essere già comparsi... uhm, vediamo... uno, due, tre, quattro cake(s) salati. Solo? Strano, visto che si tratta del salva aperitivi/cibo da asporto/sostituto del pane più gettonato di casa-Precy: amore, mi sa tanto che faccio un cake! Ed oltre a piacermi decisamente l'articolo in sè... mollica umida, profumata, anche un tantino unta, crosticina dorata e croccante... adoro il fatto di poter giocare con farine, frutta secca, spezie, ma anche verdura, ortaggi e quant'altro. Per l'appunto, recentemente mi si accusava di non ripetere mai la stessa ricetta (ed a quanto pare, in famiglia, qualcuno tenderebbe anche ad affezionarsi ai piatti particolarmente riusciti): bè, il cake salato, per quanto mi riguarda, rappresenta un ottimo compromesso tra ripetizione e novità. Ecco.

E stamattina, mi sembrava oltremodo sensato, augurare un fantastico e rilassante ponte del primo maggio, con una pillola decisamente idonea ad un picnic fuori porta (ed a chi dovesse decidere di restarsene comodamente a casa). Ecco a voi, il cake numero 5 di casa-Precy, stavolta, in versione extra-morbidezza... grazie all'utilizzo del latte fermentato/latticello in luogo del latte intero classico. E senza un solo goccio d'olio/burro! Semplicemente meraviglioso: in effetti, avevo sempre sentito parlare delle meraviglie del latte fermentato (sbirciando con occhio curioso la suocera tedesca, avvezza a deglutirne litri su litri a mo' di bevanda dissetante/terapeutica) e sapevo degli impasti morbidissimi che restano tali per più e più giorni. Tutto vero e come dicevo... una cosa semplicemente meravigliosa!

Tornando al cake, anzi ai cake(s) salati in genere... trovata una valida ricetta di base, potremmo tranquillamente decidere di non cambiarla più (facile a dirsi!), limitandoci a giocare con i famosi ingredienti intercambiabili... sembrerebbero una specie di muffin in formato gigante, vista la proporzione 1 a 1 tra ingredienti umidi ed ingredienti secchi (magari, con una leggera tendenza ad eccedere in quelli umidi... e per chi avesse inziato a leggere soltanto adesso, ricordo che stiamo parlando di cake e non di raccolta differenziata, ndr). Ma a differenza del muffin, qui si monta eccome, le uova che raddoppiano di volume, etc etc... e si amalgama il tutto alla perfezione. Per quanto riguarda gli optional del giorno: erba cipollina (vi ho detto delle piantine sul balcone?) ed una crosticina di sesamo assolutamente deliziosa. Buon ponte a tutti!


Cake salato al latte fermentato,
con erba cipollina e semi di sesamo

stampo per plumcake da 18 cm

1 uovo medio (ca. 50 g)
200 g di latte fermentato (latticello/buttermilk)
2 cucchiai abbondanti di erba cipollina fresca, tritata
200 g di farina 00
8 g di lievito per torte salate
1 presa di sale
semi di sesamo
burro per lo stampo

Sbattete l'uovo ed il latte fino ad ottenere un composto decisamente spumoso. Continuando a sbattere, incorporate anche il sale e l'erba cipollina. Setacciate la farina con il lievito e, un cucchiaio alla volta, uniteli al composto umido aiutandovi con una spatola: eseguite movimenti circolari dall'alto verso il basso, fino ad ottenere una massa omogenea senza più tracce di farina sparse in giro. Imburrate lo stampo, cospargetelo interamente di semi di sesamo (base e pareti, in modo da ritrovarvi una simpatica crosticina tutt'intorno al cake), versate l'impasto e cuocete a 180 gradi per 40 minuti, finchè risulterà gonfio e dorato.

28 commenti:

lise.charmel ha detto...

non ho mai fatto un cake salato, benché mi attirino molto. in fondo questo è un sostituto del pane, perciò mi pare adatto per cominciare. una sola domanda: dove si trova il latte fermentato?
(e non mi dire da castroni, ti pregoooo)

sweetcook ha detto...

Anche in casa mia stanno spopolando, ma sul mio blog no, perchè non faccio in tempo a forografarli ^_^
che buono deve essere questo, lo aggiungo alla mia lista:)
Buon 1° Maggio:)

manu e silvia ha detto...

Ciao! a noi i cake e muffin salati piacciono particolarmente e poi, adifferenza di quelli dolci ci riescono sempre ;)
Originale e semplice qeusto tuo cake....ce lo segnamo!
bacioni

Arietta ha detto...

E' decisamente una passione che ci accomuna, anche se ne faccio troppo pochi causa dieta...diciamo che di solito gli ingredienti di questi cake sono tutt'altro che dietetici e tra olive, pancetta e altro, mettendoci che non gli resisto, rischio di ritrovarmeli tutti sui fianchi! Mi piace questa versione, me la salvo e conto di prendere il latticello alla prossima incursione(buttermilk, vero?)
ps. ma dimmi una cosa...che hai fatto alle foto? :-D Nuova macchina fotografica che ti consente di mettere a fuoco davanti e sfumare sullo sfondo? ;-)

michela ha detto...

Tu lo trovi già pronto?
il latte fermentato intendo..io me lo devo fare...:(

stefi ha detto...

Che buono, e che profumoo!!!!!
Da me quando lo faccio non lo fanno neanche raffreddare.
Ciao a presto!!!!!

Piccipotta ha detto...

appena troverò il latte fermentato lo faccio!! in quest periodo sono perfetti questi cake!!

Nicoleta ha detto...

Buoooono! E'proprio vero ...il latte fermentato li da una morbidezza unica. Io lo utilizzo anche ai dolci.
...lo prendo nei supermercati Eurospin.
ciao!

dolci a ...gogo!!! ha detto...

CIAO NADIA,HO LANCIATO OGGI UNA NUOVA RACCOLTA CHE PARLA "DEI DOLCI PIU BUONI DEL MONDO"E AVREI PIACERE CHE TU PARTECIPASSI...TUTTI I DETTAGLI SUL MIO BLOG,BACI IMMA

Fra ha detto...

questo cake è proprio da provare per due motivi fondamentale: primo utilizza il latticcello e arrivati a questo punto deve proprio sapere che sapore ha, due la crosticcina di sesamo è decisamente irresistibile
Un bacione
fra

JAJO ha detto...

Ciao Nadia, io avvo fatto lo scorso anno il pane con il latticello, ma dolce... E' vero, si mantiene tantissimo (anche se ho dovuto faticare per "farlo mantenere" a lungo) hehehehe
Buon primo maggio anche a te e Lars! :-D

Kitty's Kitchen ha detto...

Che Buono Nadia!
Non ho mai provato con il latticello... Adesso che ho la tua ricetta voglio provare.
Buon primo maggio!

sorbyy ha detto...

Mai fatto ne mangiato un cake salato!!!
Bisogna propio che copio la ricettina e inizio a provare
Ciao buon 1 Maggio

kemikonti ha detto...

Questa per me è proprio una novità, mi incuriosisce tantissimo anche se non ho proprio idea nè di che cosa sia nè dove potrei trovare il latticello!
Un saluto
Kemi

Christopher Campbell-Howes ha detto...

Buon primo Maggio ! E grazie, grazie !

[If only I knew Italian better, I could read the recipes instead of just drooling over the photos!]

Gunther ha detto...

è una gran bella ricetta e il cakè è bello soffice e leggero

Precisina ha detto...

@tutti: direttamente dal vecchio pc, della vecchia cameretta... insomma, stò dai miei ad ischia e passo per un cortese salutino :-))) poi, già che ci sono... il latte fermentato ce l'ha sicuramente il todis (dato l'assortimento, proverei anche da auchan) e come suggerisce Nicoleta accendiamo anche Eurospin.

@arietta: queste che vedi sono le ultimissime foto sparate con la compatta (venerdì è arrivato il nuovo giocattolino, reflex... mi sto divertendo sull'isolotto, come una bimba!!!) e l'effetto che vedi è merito di photoshop: clicca sulla funzione lazo, seleziona l'area da sfumare, poi gaussian, gaussian blur... solo che, a questo punto, mi sfugge il nome del menu... e il vecchio pc qui dai miei non ha photoshop installato, ti scrivo la procedura appena rientro in sede :-) N.

@kemikonti: benvenuta! latte arricchito di fermenti lattici, più corposa la consistenza, buonissimo il gusto, quando non finisce negli impasti... lo bevo ben freddo (e fa benissimo all'intestino). personalmente, l'ho trovato al todis :-)

@christopher: :-) I'll be happy to help you with translation... instead of just drooling over the photos :-)

Mirtilla ha detto...

molto invitante e gustoso ;)

ilcucchiaiodoro ha detto...

questa ricetta è davvero deliziosa e poi con il latte fermentato non ci avevo mai pensato

Precisina ha detto...

@ilcucchiaiodoro: ciao :-) prova prova! anzi, stamattina devo giusto correre a ricomprarlo :-)

Anonimo ha detto...

cioa! bello il tuio blog e molto invitante questa ricetta!! complimenti!
ma se non trovo il latte fermentatao, posso sostituirlo con lo yogurt?
grazie
ciao
Benedetta

Precisina ha detto...

@Benedetta: ciao :-) se proprio non lo trovi, meglio latte intero... con lo yogurt verrebbe troppo gnoccoso (gnoccoso?)... però t'avviso, perdi tantissimo in morbidezza. E avviso numero due: pare sia piuttosto agevole prepararselo da soli in casa, guarda qui
http://viadellerose-miceli.blogspot.com/
2008/06/burro-e-buttermilk.html

manuela ha detto...

fantastico questo cake,
l'ho provato anche in versione dolce (x esubero di buttermilk)aggiungendo 3 cucchiai di zucchero, cannella, uvetta e noci...mmmh :)
grazie!

Precisina ha detto...

Eh brava Manuela, m'hai fatto venire in mente che... tocca fare un salto al todis ;-)

Anonimo ha detto...

Perche non:)

Anonimo ha detto...

imparato molto

Anonimo ha detto...

leggere l'intero blog, pretty good

Anonimo ha detto...

La ringrazio per Blog intiresny