venerdì 27 novembre 2009

Crostone di polenta, con uova e tartufo

Più scontati dei saldi del dopo-befana, addirittura più metodici della signora Rottenmeier in persona, signori e signori, è venerdì! Per cui vai di consiglio flash per la famosa pizza del sabato sera, con o senza amici. Che poi, bè, a voler proprio puntualizzare, basterebbe scaricarsi il pdf pizzoso qui a lato e avreste fatto, ma dobbiamo pur far finta di lavorare no?! E quindi, nella fattispecie, una sorta di non-pizza, più che altro uno strato di polenta piuttosto spesso, lasciato rassodare per un po' di ore, porzionato nella maniera che più v'aggrada e poi farcito - e lì vi volevo - a mò di pizza! Diciamo con quel che vi passa il mercato vicino casa, insomma, fate un po' voi (ok ok, nel mio caso: spinaci ripassati in padella con aglio, olio e pepe nero, uova da lasciar rapprendere direttamente in forno, tartufo e scaglie di pecorino all'uscita dal forno). Riflessione: valeva davvero la pena scrivere stò post (ma tanto, il bello è che alla fine decido comunque io no?! lol)? Ecco, non foss'altro per dare anche un po' di continuità a certe cose appena-appena accennate che poi, si sa, lì per lì tutto bene, ma quando ve le fanno pure vedere, meglio no?! Buon weekend a tuttiiii :))

9 commenti:

sorbyy ha detto...

Sempre fatta con pomodoro mozzarella e origano, ma questa è a dir poco favolosa!! sguisita!!
SE OGGI PIOVE LA PROVO!

Fra ha detto...

per me uovo e tartufo è un'accoppiata irresistibile, se poi il tutto è posato su uno strato di golosa polenta diventa assolutamente fantastico
un bacione
fra

lelli ha detto...

Un signor crostino direi!!!!!!
Ricetta che viene subito copiata !!!!!!!!!!
Bravissima

Elena ha detto...

oddioooooo buono il tartufo con le uova! Lo devo provare assolutamente!
Sono nuova fra voi food blogger...
se ti va passa a salutarmi:
www.cuoredicioccolato.blogspot.com

lefrancbuveur ha detto...

il tartufo dove lo compri a Roma?

lise.charmel ha detto...

valeva la pena sì: è un'idea strepitosa!

Precisina ha detto...

@sorbyy: ma poi, alla fine, è piovuto da te? :))

@elena: ma benvenuta! e soprattutto auguriauguri per la tua nuova avventura ;-)

@lefrancbuveur: ehm, ah sì giusto...non lo compro! :)) regalino souvenir dei soliti amici di buon cuore ;-) baci.

Asa_Ashel ha detto...

Si, ne valeva la pena, perché spesso non è che abbiamo 'sta gran voglia di metterci a spadellare come fossimo chef provetti, magari siamo stanchi dopo una giornata di lavoro palloso e tutto abbiamo voglia tranne che di metterci a pensare a cosa cucinare, quindi ben vengano questi suggerimenti che a me piacciono molto perché sono un modo indiretto di far fuori piccoli rimasugli di ingredienti, verdure, formaggi,un uovo solitario, e il risultato a mio parere è sempre appagante. Certo, considerando che io sono un veneto insolito che non ama la polenta, e per questo considerato pecora nera di famiglia visto che discendo da generazioni di mugnai, magari userò questa ricetta giusto come idea di base da stravolgere a mio piacimento.

Precisina ha detto...

Ciao Asa, ecco appunto, lo spirito era proprio quello ;-) quanto alla polenta, va bene che sono campana e che quindi la mia non eccessiva polenta-mania potrebbe anche starci, voglio dire, se non piace a te... ma ti dirò: questa versione rassodata, più compatta non mi dispiace assolutamente. buon lunedì e a presto :))
p.s. tenerci ben informati sui citati stravolgimenti del caso ;-)