mercoledì 13 maggio 2009

Cheesecake alla liquirizia, con pesche di Leonforte


Come dire, un volto noto! Foto inclusa (anzi, meno male che avevo questa... rubata in corso d'opera, con tanto di carta da forno a vista)!!! Dunque, volevate la ricetta o sbaglio?! Qualcuno in particolare... m'era sembrato di leggere non troppo tra le righe! Bene, visto che, con questo stesso qualcuno, mi ritroverò a spadellare gomito-a-gomito per tutto il weekend... e visto che, sempre questo stesso qualcuno, oltretutto, tiene o' sangue napulitano che scorre nelle vene: ricetta!

Premessa: preparazione semplice ed assolutamente agevole, ma... ad alto contenuto di chicche!!! Chicche buone, ma anche reperibilissime (con tutte le indicazioni annesse e connesse, più di così...) poi bè, eventuali sostituzioni anche un po' alla buona, ovviamente, sono senz'altro ben accette (a patto che poi... ce ne date prontamente notizia, annotiamo tutto)!

Chicca numero uno: i liquirizini Loison (biscotti di pasta frolla alla liquirizia), utilizzati per la tipica base croccante. Quanto alla Loison, potete: a) contattarli tramite sito per info di sorta; b) ordinare direttamente sul sito; c) cercare il rivenditore a voi più vicino... per esempio, a Roma, c'è sicuramente Franchi in via Cola di Rienzo.

Chicca numero due: le pesche di Leonforte, in versione confettura (da stendere direttamente sulla base croccante) ed in quella sciroppata, per la decorazione finale. Il tutto made in Agrirape (uhm, non credo si possa ordinare direttamente da loro, ma da Cinema&Talenti sì: via luigi capuana, 132 - 00137 roma - tel. 06 86802222 - spedizioni incluse).

Chicca numero tre: crunchy rice alla liquirizia by gliAironi (normalmente si appoggiano all'e-commerce di Esperya, ma sono quasi certa di non averlo ancora adocchiato in catalogo, per cui, anche in questo caso, contattateli direttamente sul loro sito).

Detto (tutto) ciò: ricetta!


Cheesecake alla liquirizia, con pesche di Leonforte

per la base:
250 g di biscotti alla liquirizia
120 g di burro

per il ripieno:
350 g di formaggio cremoso (tipo philadelphia)
350 g di ricotta
300 g di zucchero
6 uova
1 limone non trattato
q.b. di confettura di pesche

per lo stampo:
burro
pangrattato (finissimo)

per servire:
q.b. di pesche sciroppate
q.b. di crunchy rice alla liquirizia

Tritate finemente i biscotti e mescolateli al burro fuso, leggermente intiepidito. Stendete il tutto sul fondo di uno stampo con bordo amovibile (24 cm di diametro), imburrato e passato con il pangrattato (premete bene i biscotti sul fondo e livellate il più possibile). Refrigerate in frigorifero per 20 minuti. Lavorate il formaggio, la ricotta e lo zucchero in modo da ottenere un composto liscio e senza grumi. Aggiungete la buccia grattugiata del limone e le uova, una alla volta. Estraete lo stampo dal frigorifero e stendete uno strato sottile di confettura sulla base di biscotti. Versatevi sopra il composto cremoso ed infornate a 200 gradi per circa 50 minuti (il ripieno cremoso dovrà rassodarsi, assumere un bel colore dorato e staccarsi naturalmente dalle pareti dello stampo). Lasciate raffreddare completamente, decorate con le pesche sciroppate e le sfere di crunchy rice e conservate in frigorifero per almeno 6 ore prima di servire (ancora meglio se per un'intera notte). Servite ben freddo.

9 commenti:

Paola ha detto...

Eccomi, tu mi nomini, io arrivo e prendo nota. Era buonissimo!!! Io so bella pronta a cucinare e friggere gomito a gomito, vicini vicini....

sfizzioso ha detto...

anche se i dolci non sono proprio la mia passione devo ammettere che questo è spettacolare ...
preparato in una coppa martini con stratificazioni in bella vista diventa irresistibile...

JAJO ha detto...

I Tre Moschettieri della Frittura !!! hahahahaha
Era veramente buono il cheesecake !!!! (ma cosa non lo era sabato !?! :-D)

Elisakitty's Kitchen ha detto...

OLE OLE! Eccolo finalmente!
Reperire tutti gli ingredienti "chicca" non sarà facile ma questa volta mi ci voglio mettre di impegno perchè il risultato era favoloso...
Bacioni
Elisa

Christopher Campbell-Howes ha detto...

Oh! Pesche = 'peaches', and not 'fish', as I thought at first. What a relief!

Fra ha detto...

L’abbinamento pesche e liquirizia mi intriga molto!…e poi quanti link golosissimi…precy sei impareggiabile
Un bacione
Fra

Anonimo ha detto...

preci, ciao, mi chiamo chiara. dalla prima ricetta in cui hai usato il riso crunchy ho subito provato a reperirlo.su esperya, che per me sarebbe piu comodo sceglierlo per l'acquisto, visto che gli aironi mi chiedono fax e bonifico e qui nel paesello ho porblemi a farlo, non lo trovo in lista. puoi linkarlo? grazie. chiara

michele ha detto...

Chiara carissima, e tutti gli altri pure,
gliAironi non è propriamente organizzata per l'ecommerce (non ancora on line) ma con un contatto mail ricevete un listino (sempre mail) per acquisti da privati, che si possono pagare o con bonifico o con contrassegno postale.
arriva il pacco si paga la merce

grazie nadia, preziosissimo il tuo tam tam

Precisina ha detto...

@paola: ecco, fatt nu poc chiù llà!!! :-)

@sfizzioso: ohhh, ci piace ci piace!

@jajo: qualcuno ha detto... dovendo proprio trovare il pelo nell'uovo (ed io: no, ma mica si deve per forza... cioè puoi anche magnare e zitto :-)) ... che la pasta era un po'sciapa! mica sò tutti buoni come voi!

@elisa: troppo dolce (tu, non la torta), basta, datti una regolata!!! :-)))

@christopher: lol!!!

@fra: ah bene, pensavo pure fossero troppi... i link! :-)

@chiara: ciao, hai visto che nei comments t'ha risposto mr aironi in persona (michele)?! da esperya non ce l'hanno ancora, per questo non l'ho linkato... però mi sembrava di capire che potresti anche pagare in contrassegno, mi pare comodo (anche se io faccio sempre in anticipo, per evitare le commissioni aggiuntive, comunque...)! in ogni caso, se serve aiuto, sai dove trovarmi...

@michele: grazie per il messaggio! è sempre molto carino che i produttori si facciano sentire sul campo :-)