venerdì 2 gennaio 2009

2008, the(happy)end!


Dopo una giornata (quella di ieri) trascorsa a fare praticamente n-u-l-l-a, anche la pioggia c'ha messo lo zampino, rieccomi più pimpante che mai... la verità? Riemergo temporaneamente dal torpore post-ore-piccole, giusto per lasciare traccia di quella che è stata la nostra fine (d'anno)! Il tutto, da un punto di vista (strettamente) mangereccio... e mi sembra anche giusto! Dunque, cenone (decisamente in chiave buffet) a casa, quella di mia sorella, poco meno di venti persone, per altro tutte ampiamente riconoscenti (alèèè, che bello!!!). Due (sorelle) in cucina e tutt'una serie di cosine preparate davvero senza alcun filo conduttore (e senza carne, come padrona-di-casa impone, ma lo dico soltanto per essere pienamente esaustiva e per anticipare eventuali tumulti, tipo "ehi, ma il cotechino???"). Piatti di carta, forchettine di legno (ndr: d-cube di via rendano, quartiere africano, roma) e bicchieri di... no eh?! Quelli rigorosamente veri! E per una serie di motivi che non sto qui ad elencare (fidatevi), è completamente saltata tutta la fase organizziamoci-con-calma e decidiamo-con-criterio-cosa-preparare, per passare direttamente ad una spesa generale, ma soprattutto compulsiva (della serie... prendiamo tutto quello che presumibilmente potrebbe servirci), effettuata tempestivamente il 31 mattina (perchè il delirio doveva essere totale, altrimenti niente). Si torna a casa, il bottino in bella mostra sul tavolo, una scorsa veloce alle ricette di famiglia, ma anche all'intasatissimo archivio mentale (uhm, magari con questi potremmo farci quella cosina che ho visto lì o là...), via, si parte! Resoconto: una gran fatica, un bel po' di tensione organizzativa, un occhio perennemente puntato sull'orologio-clessidra, (l'altro occhio era puntato sul cane che pretendeva di fare da assaggiatore ufficiale), diciamo... una via di mezzo tra La prova del cuoco e Scommettiamo che! Ma anche un gran bel pomeriggio tra sorelle! In tutto ciò, abbiamo trovato il tempo di divertirci come due bimbe! Infatti, venti minuti scarsi per una doccia con ritoccatina annessa e... ohhh, ciaaao, ben arrivaaati!!! E di tutta la storia, vi riservo giusto qualche foto (al tungsteno... e si vede sigh) con (giusto) due parole esplicative al riguardo, ma davvero due! Prosecco di benvenuto, con crostini alla carciofara (ndr: il termine credo sia stato realmente coniato da mia madre... che con la suddetta ci fa, tra l'altro, delle lasagne spettacolari... in pratica, carciofi cotti con aglio, olio e peperoncino, poi frullati con della ricotta+pecorino romano). Apro parentesi sul dettaglio crostino: tocchetti di tipicissime baguette romane, più o meno dei grissin-oni preparati con lo stesso impasto della famosa pizza bianca romana (sììì, c'era anche lei, a quanto pare non se ne può assolutamente prescindere). Entrambi gli articoli... opportunamente acquistati da er-mejo-forno-de-talenti (ndr: quartiere talenti, roma, zona nord-est), in via annunzio cervi per la precisione. Un luogo piuttosto angusto, decisamente poco accogliente, eppure chi troverà il coraggio di entrarvi, glissando (fra l'altro) anche la verve-burina di chi ci lavora... bè, giuro che ne verrà ampiamente ripagato. Chiusa parentesi! Si prosegue, ancora antipasti-stuzzichini e, conseguentemente, ben due scuole di pensiero: quella che preferiva continuare col prosecco (io-io-io) e quella che decideva di assaggiare finalmente i vini! Pizza di scarole, cubetti di frittata di verza e riso, polentine (ovvero polenta piuttosto soda, stesa ad uno spessore di circa un dito, lasciata rassodare e porzionata a mò di tartina) farcite con taleggio e tartufo, altre con gorgonzola, pera grigliata e noci. Involtini di salmone con riso al limone (più o meno rubacchiati qui), in pratica riso lessato, lavorato con della crescenza, buccia grattugiata di limone, sale, pepe ed un pizzico di bottarga di tonno... il tutto modellato a mò di polpettina, avvolto in fette di salmone affumicato e finito con della rucola condita e spezzettata! Due piatti importanti, lasagne al radicchio, con brie e besciamelle... e pasta ai peperoni (peperoni arrostiti, spellati, ripassati in padella con aglio e olio, sale e pepe ed, infine, frullati con del mascarpone, ma anche robiola... o giù di lì). Ed in men che non si dica, era già ora di urlare meno 3, meno 2... Purè e lenticchie subito dopo il brindisi e gran finale a base di sacher-torte... visto che, 2009 a parte, festeggiavamo soprattutto i 30 anni del cognatino! Due parole sulla torta, nel caso aveste intenzione di preparla in un futuro più o meno imminente: collage di ricette, risultato eccellente! Torta di base, questa qui, confettura di albicocche da spalmare non solo tra i due strati di torta, ma anche su bordi e superficie (con la caldissima raccomandazione di passarla prima attraverso un colino). Poi glassa, questa qui. Lo ammetto, utilizzo frequentemente la glassa al cacao che, tra l'altro, consideravo quasi una sorta di workaround della pasticceria, tipo che non mi viene bene quella col cioccolato e quindi... Invece pare sia una soluzione anche professionale, volendo. Resta che è semplicissima da preparare, niente grumi (garantito) e, dulcis in fundo, è (e resta) bella lucida (benchè priva di glucosio). E così, in quest'ultimo guizzo di 2008, finirono tutti felici e contenti! Alcuni più felici di altri, seppur con tanto da sistemare, lavare, buttare e riciclare... nei giorni a venire!!!

14 commenti:

Barbara ha detto...

Accipicchia e tutto questo ben di Dio preparato solo in una giornata?? Le sorelle speedy gonzales siete! Complimenti, augurissimi per il nuovo anno e.. adesso mi rileggo il post pian pianino, perchè c'è davvero tanto da imparare, grazie!!

JAJO ha detto...

MA IL COTECHINO !?!?!?!?!
Hahahahahaha, bella fine d'anno, senz'altro !!!
Un bacione, Jacopo

sabi ha detto...

E' vero, sorellina, leccornie a parte, la cosa più bella è stata proprio trascorrere un lungo...lunghissimo pomeriggio insieme, tra tegami sporchi, lenticchie che uscivano da tutti i lati e thermos in versione secchio della spazzatura (secondo me avrà pensato: "prese come sono, magari non se ne accorgono che ci sono qui quiggiù al posto della pattumiera) :-) Buon anno a tutti!

Viviana ha detto...

ammmmmaaappete che meraviglia!!! :) il crostino alla carciofara s'ha da provà assolutamente anche nella versione della mamma con la pasta :)
bella questa cosa della cucinata a 4 mani fraterne :)
tantissssssimi auguri cara Preci, ti auguro un bellissimo 2009 e che sia pieno di amore, di gioia, di tante tantissime parole e di grandissime soddisfazioni! smack

Elga ha detto...

Una giornata impegnativa sicuramente, ma sarei venuta volentieri anche io:)) Buonissimo anno, con affetto

Luca and Sabrina ha detto...

Ma non ci avevi detto che....si apre il frigorifero e si farà con quel che c'è? Effettivamente prima di aprire il frigorifero va riempito!!!! :-)))
Certo che 20 a cena è un bel numero!
Preci, ma a che ora vi siete alzati per preparare questa luculliana cena? Per il cotechino, non dar colpa a tua sorella, abbiamo avuto l'impressione :-))) che nemmeno Lars ne vada matto. Comunque alta classe e senza carne, Bravissime!!!
Una domanda, ma i maschietti con che cosa si sono trastullati? Non è giusto che abbiano solo aspettato. Hai un compagno che ci sa fare in cucina.......
Baci da Sabrina&Luca

Simo ha detto...

Complimenti che lavorone!
Buon anno!!!!!

manu e silvia ha detto...

Ma quante cose buonissime!! avremmo davvero avuto l'imbarazzo della scelta...sei davvero troppo brava!!
un grosso bacione ed ancora tanti auguri di buon anno!!!

Randolo ha detto...

Que buena pinta!!

Fantástico, que hambre. Felicidades

Denise ha detto...

quante delizie!!! Bravissima! Ti faccio tanti tanti auguri di buon anno!

Rossa di Sera ha detto...

Ciao! Innanzitutto auguri e buon anno!
E poi complimenti; è un gran cenon, sopratutto considerando che è preparato in una mezza giornata!

A presto!

Precisina ha detto...

@tutti: grazie e soprattutto auguri, sì, ancora... che non ce n'è mai abbastanza!

@barbara: l'hai detto :-) se serve aiuto... sai dove trovarmi!

@jajo: però lì dove sai, tra gli antipasti, ne ho sgraffignate almeno due/tre fettine... due o tre? :-)))

@sabi: roba da mandarlo su striscia!!! :-)

@viviana: ehiiiiiii!!! per le lasagne alla carciofara, una volta ottenuta la cremina, si tratterà di alternarla alle sfoglie, con aggiunta di besciamelle e pecorino grattugiato! p.s. bellissimo augurio mi hai fatto... come se stavamo messe male, in quel senso :-)

@elga: in questi casi, ci s'impegna sempre volentieri! :-)

@luca and sabrina: come insegnano i grandi, i menu si decidono al mercato! devo dire che nessuno, ma proprio nessuno ha detto... ehiiiii, ma il cotechino? lars avrebbe preferito del brasato, quello di sabry, ma comunque... i maschietti? dunque il cognatino si trastullava col nuovo giocattolino arrivato per il compleanno (televisore piatto...), l'altro era presissimo dal bricolage casalingo, per capire, lampadine and co. :-)))
e non è che scalpitassero particolarmente per fare dell'altro!

@simo: grazie :-) auguroni anche a te!

@manu e silvia: grazie sorelline... ehi, voi dovreste saperlo, a 4 mani riesce tutto meglio!

@randolo: hola, encantada!!! muchas gracias y pròspero año nuevo!

@denise: grzieee... ricambio!!!

@rossa di sera: augurissimi anche a te! grazie!!! p.s. prima volta qui? allora benvenuta!!!

Ross ha detto...

Anche se in ritardo (ho avuto un sacco di lavoro durante le feste, sono una Paper Befana molto richiesta...) tanti tanti tanti auguri di Buon Anno a te, Nadia, ed ai tuoi familiari.
Siete state bravissime, un gran cenone! Ti abbraccio.

Precisina ha detto...

Ehi ross, scusa, m'eri sfuggita un attimo, strano però... con tutto lo schiamazzo che fai!!! :-) ricambio, di cuore!!!