domenica 26 ottobre 2008

Quiche al radicchio... ma che ora è???

Direte voi, questa sta qui a digitare perchè s'è svegliata per prima e non sa come ammazzare il tempo! Ma non è tutto: il prima è ancor prima di quel che sembra visto che hanno tolto l' ora legale, quindi sarebbero le 8:30 che diventano magicamente le 7:30! Per cui, è presto detto, pensavo di raccontarvi velocemente la giornata di ieri: in-ten-sa!!! Primo fattore molto importante, ho guidato per tutta la giornata... che tocca davvero farci il callo, non so se avete idea delle stradicciole e della ridicola parvenza di traffico a cui ero abituata io, sull' isolotto! Devo dire, la facevo più tragica: oddio, ti sorpassano da ogni lato, ti strombazzano se solo accenni ad una minima riflessione di tipo stradale (aspetta...e mò 'ndò vado???), ma ce la posso fare! In primis, siamo andati ad ispezionare il quartiere che, se tutto va bene, ci ospiterà quanto prima: Talenti per la precisione, anzi, se avete dritte su appartamenti in affitto, sono tutta orecchie! E giacchè ispezioniamo, vediamo anche un po' com'è fatto il parco per la cagnetta... insomma, tra una cosa e l' altra, ti diventano le tre del pomeriggio che nemmeno te ne accorgi.... o meglio, ad un certo punto t' accorgi direttamente che, ad essere sinceri, c' avrei un tantino fame!!! Fast food in versione romanesca, Lo zio d' America (pare che il proprietario, a suo tempo, abbia ricevuto un notevole lascito dal solito parente emigrato in cerca di fortuna e che, poi, la fortuna l'ha fatta davvero ... almeno questo è quanto m' hanno suggerito dalla regia), mega tavola calda, per tutte le bocche (e le tasche?), ma senza essere troppo esigenti mi raccomando! Noi avevamo fame, stop, per cui panino e via... che c' avevamo altro per la testa! Tipo la mia doverosa puntatina da Castroni! Una scorsa veloce nelle mie buste della spesa: fior di sale (amore, ma dove l'hai letto? io pensavo che di sale ne esistesse uno e basta, anzi due, fino e grosso!), tè al gelsomino, sciroppo d' acero (ma che ci devi fare?), pasta phillo, pasta bric, zenzero fresco, uvetta di Corinto, pistacchi, olio, confetture e mieli vari, semi di cardamomo... li ho detti tutti? Bè, come ogni prima volta che si rispetti, c' è sempre un po' d' imbarazzo generale... prendo tutto (attacco compulsivo da crisi d' astinenza), niente (perchè proprio non riesco a scegliere)... o spizzico qua e là senza nessun filo conduttore? Direi, buona la terza! A seguire, nell' ordine, corsa a casa perchè la phillo era surgelata, supermercato per animali, supermercato per noi altri, benzina, improvviso acquazzone con lampi tuoni e strade allagate all' inverosimile... avremmo avuto in mente di tornare, sistemare la cagnetta con le sue nuove leccornie, doccia veloce e via a cenare in stile trattoria romanesca... ma per tutto c' è un limite! Dopo poco, eravamo già appollaiati sul divano, davanti alla tv, tovagliolo alla mano e fettazze di quiche...

Quiche al radicchio e cipolla di Tropea
per uno stampo da 22 cm

1 disco di pasta brisè
1 piccolo cespo di radicchio
1/2 cipolla di Tropea
1 costa di sedano
1 manciata di speck a cubetti
1 uovo
50 gr di Parmigiano grattugiato
1 tazzina di latte
1 pizzico di noce moscata
4 cucchiai d' olio d' oliva
q.b. di sale e pepe

In una padella antiaderente, scaldare l' olio e rosolarvi la cipolla ed il sedano tagliati a rondelle sottili, unendo anche i cubetti di speck. Aggiungere il radicchio ridotto a striscioline e lasciarlo appassire (senza stracuocere, basteranno pochi minuti). Regolare di sale e pepe ed insaporire con la noce moscata. In una ciotola, sbattere l' uovo con il parmigiano ed il latte. Stendere la pasta brisè e foderare lo stampo avendo cura di livellare i bordi ad un' altezza di circa 2 cm. Farcire con il radicchio e coprire con il composto a base di uovo. Infornare a 200 gradi per circa 30 minuti, finchè la superficie non risulterà dorata e la pasta brisè bella croccante.

13 commenti:

Simo ha detto...

Che buonaaaaaaa......
anche se è ora di colazione, me la assaggerei comunque...slurppp
Buona domenica!

piccipotta ha detto...

mamma mia che faaaameee...bè precisina mi sa che presto mi autoinvito a casa tua...
eh lo so Roma è veramente caotica a livello di traffico...
a prestissimo..
giulia

Morettina ha detto...

Buonissima Precy!!!!!
Buona domenica!

Dida70 ha detto...

Buona domenica cara Precy,
mi piace leggere i resoconti delle tue giornate, scrivi bene!
baci
dida

manu e silvia ha detto...

Ehi ma certo che le vostre giornate son proprio tanquillissime!!
buonissima la quiche...meglio di qualsiasi Fast food!!!
bacioni

unika ha detto...

buonissima...devo dire che quoto fortemente tutti gli ingredienti di questa quiche ma nemmeno uno di quelli che volevi comprare...:-) bè...se ho capito bene ti ha fermato la pioggia:-) meglio così dai...son così buoni questi ingredienti:-) un bacione grande grande a fiocco:-)
Annamaria

Imma ha detto...

come ti e' venut bene questa quiche! Da provare!

Paola ha detto...

Prenditela con calma a Roma c'è tamente tanto da fare, vedere e comprare che puoi impegnare i prossimi mesi. Operazione Terrasolis con saluti al salone del gusto effettuata!!!!!

barbara ha detto...

L'ora non sarebbe la più adatta.. ma ogni volta che vengo a trovarti trovo che mai titolo di blog fu più azzeccato, perchè ogni volta mi ritrovo a pensare "Mamma... che buono!!!". Grazie anche per questa splendida quiche: adoro il radicchio!

Ciboulette ha detto...

Preci, Castroni e' un luogo di perdizione, soprattutto per chi, come me, fatica parecchio a trovare certi ingredienti!! :))

L'ultima volta solo i pistacchi di Brontte mi hanno scoraggiato..un prezzo esagerato!!!

PS: sullo sciroppo d'acero..stessa domanda da parte del marito!! Pero' almeno una volta in pancakes li ho fatti!! :))

In bocca la lupo x la ricerca di casa!!!

Precisina ha detto...

@tutti: fetta di quiche?

@dida70: ma dai, grazie!!!

@unika: no no, da castroni ci sono andata eccome... e non vedo l'ora di tornarci, t'assicuro che è un'esperienza più che stimolante :-))))))

@paola: invidia!!!

@ciboulette: si, ma non puoi capire... quando finalmente li vedi lì, al naturale... e non i soliti salatini da aperitivo... li prendi e festeggi pure!!! Per lo sciroppo... ti terrò informata!

Ross ha detto...

Ottima questa quiche! E così diventeremo vicine di quartiere!! Se ti va possiamo incontrarci, porto Taddeo ed andiamo in giro per il parco! Ciaooo, un bacione.

michela ha detto...

Molto gustosa.