giovedì 14 gennaio 2010

Avocado menu


E tutto ebbe inizio quel giorno che mia madre in netta controtendenza (voglio dire, passi per mozzarelle e taralli, mò addirittura gli avocado dell'orto del vicino?!:)), pensò bene di approvviggiormi a dovere di frutti semitropicali made in Ischia of course! E ormai la scena è più che classica: stazione di roma termini, lei, piccola borsa per qualche effetto personale e poi maxi trolley carico di beni di consumo altamente deperibili (lista di gennaio: arance, mandarini e... avocado! chè le sfogliatelle sono un evergreen, c'è mica bisogno di ricordarglielo ogni volta! :)). E quindi sì, un mare di avocado(s), colore verde brillante, maturazione raggiunta, per cui velocemente standbyzzati in frigo... chè qui, intanto, c'avevamo una serie di letture colte da terminare. Colte, illuminanti e perfino salva-vita (svuotare in fretta un intero cassetto portafrutta ha da sempre il suo perchè o sbaglio?! :)). Passaggio obbligato: vi ho già detto del meraviglioso, motivantissimo ed esaltante auto-regalino di fine anno (ancora no? solo giapponegiapponegiappone, touché! :))? Vabbè dai, trattasi dell'abbonamento al magazine firmato donna hay (ehhh capiraaai, ma ancora non ce l'avevi? ehm, veramente no :)) e, devo aggiungere, è un qualcosa che suscita autentici gridolini adolescenziali, poi profonda ammirazione (ma che styliiiiing), infine, un irrefrenabile desiderio di riprodurre più o meno tutto... e c'è un bel po' di japanese-style tra le pagine, v'avverto :)). Ed avrei realizzato che, quello lì, sarebbe il modus cucinandi che ultimamente mi sembra d'apprezzare di più. Un approccio oserei dire super partes, come dire, di tutto un po' (nazionalità diverse, connubi, contaminazioni, melting pot), ma mescolando tutt'insieme in maniera sempre così tremendamente elegante... e va da sè che certi viaggi aiutano non poco :)), ti ritrovi finalmente a collegare, estrapolare, sperimentare. Tutto molto giocoso, bisogna ammetterlo.

Guarda caso, tra le pagine del numero dic/gen 2010 si parlava, appunto, di avocado. Un frutto (nutriente, ricco di antiossidanti, versatilissimo in cucina, continuo?) da utilizzare fin dalla prima colazione, ehm, con delle frittelle di mais, per esempio! Lo sooo, frittelle e prima colazione sono due concetti inconciliabili (ma che tipi tosti stì italiani!), tuttavia varrebbe davvero la pena provare. Per quanto mi riguarda, lo sforzo è stato pressocchè minimo, anzi, confesso d'esser rientrata dal Giappone (ops, ehvabbè) con i ritmi biologici leggermente anticipati, tipo che alle nove di sera crollo che nemmeno più le cannonate e alle cinque del mattino, wow, si parteee! Ed una voglia incredibile d'iniziare la giornata con pancakes, scrambled eggs, oatmeal e robine simili (il tutto però, rigorosamente innaffiato di tè verde :)), il che, detto tra noi, avrebbe perfino qualcosa di positivo: colazione energetica, pochi zuccheri semplici, senso di sazietà assicurato. Quindi questo il menu, che vogliate crederci oppure no, ricettine che mettono decisamente di buon umore, poi bè, l'unica contaminazione (mia) al menu proposto dalla guru australiana (eresiaaa!), riguarderebbe l'ora di pranzo: pollo ai ferri lei, spaghetti io! E poiii, quasi me ne dimenticavo, il dressing del salmone: ma giacchè il risultato merita davvero, ve lo rifilo senza ritegno, tanto ce l'avete, sì, una bottiglietta di salsa di soia in dispensa?! :))

P.S. e stasera finalmente scappo a vedere Soul Kitchen!!! Sì, ma non ditemi come finisceee... :))


Frittelle di mais con avocado
ca. 12 frittelle

Amalgamate 150 g di farina autolievitante, 2 uova leggermente sbattute, 80 ml di latte, sale e pepe. Unite anche 400 g di mais dolce e tre cipolle verdi finemente affettate. A fuoco medio, scaldate 2 cucchiai d'olio d'oliva in una padella antiaderente, versate circa 60 ml di composto alla volta e cuocete 2 minuti per lato. Mettete da parte e tenete al caldo. Intanto, tagliate a spicchi 2 avocados e servite con le frittelle (eventualmente, accompagnando anche con strisce di bacon abbrustolito e spinacino fresco).

Spaghetti all'avocado, con arancia e alici
per due

Mentre bolle l'acqua per la pasta, sbucciate due avocados, ricavatene la polpa e tritatela grossolanamente unendo anche il succo di un'arancia, un cucchiaino d'olio extravergine d'oliva, pepe ed un pizzico di sale (deve risultare un composto piuttosto morbido). A bollore raggiunto, salate l'acqua e cuocete la pasta. In una padella, scaldate un cucchiao di colatura di alici ed uno d'olio. Scolate la pasta al dente e saltatela velocemente in padella unendo anche un mestolo della sua acqua di cottura. Spegnete la fiamma, unite qualche alice sott'olio sgocciolata, versate la crema di avocado in padella ed amalgamate bene il tutto. Completate con della buccia d'arancia grattugiata, poco timo limone fresco e servite immediatamente.

Salmone croccante, con avocado e lime
per due

Unite 30 ml d'olio d'oliva, 2 avocadi sbucciati e tagliati a cubetti, 4-5 mandorle tagliate a listarelle, 1 cucchiaino di salsa di soia, 1 cucchiaio di succo di lime, pepe ed emulsionate il tutto. In una padella antiaderente, bagnate il fondo con un cucchiaio d'olio mescolato con un cucchiaino di salsa di soia ed arrostitevi 2 filetti di salmone (di circa 200 g ognuno) partendo dal lato con la pelle. Quando questa risuletrà bella croccante e dorata (3-4 minuti), girate e completate cuocendo per 1-2 minuti anche sull'altro lato. Servite caldo con l'insalata di avocado sul lato del piatto e la salsa al lime ad irrorare il tutto.

English, please!!!

Sweet corn fritters with avocado
ca. 12 pancakes

Mix 150 g self raising flour, 2 eggs lightly beaten, 80 ml of milk, salt and pepper. Add 400 grams of sweet corn and 3 sliced green onions. Place 2 tablespoons of olive oil in a frying pan over medium heat. Add 60 ml of the mixture at a time and cook 2 minutes per side. Keep warm. Cut 2 avocados into wedges and served with pancakes (eventually, with crispy rashers of bacon and baby spinach).

Spaghetti with avocado, orange and anchovies
serves 2

While boiling water for pasta, peel two avocados, chop the pulp and mix with the juice of 1 orange, 1 teaspoon of extra virgin olive oil, pepper and a pinch of salt (must be rather soft). Salted water and cook pasta. In a skillet, heat a teaspoon of anchovy oil and one of olive oil. Drain the pasta and toss quickly in the pan, with a little of cooking water. Turn off the flame, add some anchovies, the avocado cream and mix thoroughly. Supplementing it with grated orange peel, a little fresh lemon thyme and serve immediately.

Crispy salmon with avocado and lime
serves 2

Place 30 ml of olive oil, 2 avocados peeled and diced, 4-5 almonds cut into strips, 1 teaspoon soy sauce, 1 tablespoon lime juice, pepper and mix to combine. In a nonstick skillet, mix a tablespoon of olive oil mixed with a teaspoon of soy sauce and cook 2 salmon fillets (about 200g each) from the side with the skin for 3-4 minutes (until golden and crisp). Turn the fillets and cook for 1-2 minutes on the other side. Serve hot with the salad of avocado on the side of the plate and sprinkle with lime sauce on everything.

9 commenti:

terry ha detto...

adoro gli avocado!!!
mi piace molto sia l'idea della pasta che quella del pesce!
da provare.... e ho giusto due avocado in frigo!;)

sfizzioso ha detto...

sono realmente sconvolto dalle piacevolissime contaminazioni post viaggio ...
l'amore per la materia prima ,l'ossessione per la purezza e la precisione maniacale nel trattare le materie prime...
P.s. mi sorge un dubbio ma adesso dopo un avocado menu si parte con u mega karaoke???

Alem ha detto...

bellissimo questo menu, e con il link mi ha fatto venire voglia di abbonarmi... uffa!!!!

ah ahaha .. il mega karaoke!!

SUNFLOWERS8 ha detto...

Appena trovo avocado maturi al punto giusto al super non resisto, devo assolutamente comprarne almeno un paio, adesso dopo il tuo menù farò razia per provare tutto quello che hai postato ^___^

Fra ha detto...

Sto svenendo!!!! Questo menu è assolutamente perfetto, che acquolina! Soprattutto mi intriga il salmone croccante, lo proverò al più presto!
baci
fra

lise.charmel ha detto...

il salmone, il salmone, buonissimo! (anche il resto, per carità)

Saretta ha detto...

Che fortuna avere gli avocado di casa nostra!Il menù è spettacolare, complimenti!

Asa_Ashel ha detto...

Molto interessanti queste ricette, le frittelle poi le ho già messe in lista per le "tarde colazioni" della domenica, perché posso prendermela comoda con tempi e godermi di più il tutto.
Mi hai fatto sbellicare quando hai descritto le provviste di mamma, sono tutte così, a qualsiasi latitudine ed età! Quando passo dalla mia e le chiedo due uova me ne rifila 6 come minimo, se solo le accenno che ho quasi finito le verdure si precipita nell'orto e torna con le ceste talmente piene che il frigo non basta nemmeno a contenerne metà.
E si, ce l'ho pure io la salsa di soia, tu quale preferisci, quella dolce o quella piccante?

Precisina ha detto...

@szizzioso e tutti: scusate il ritardo ma... ero in giro a chiedere per un'attrazzetura da karaoke versione home made, anzi kitchen made :))

@Asa: presa quella giapponese che è un tantino più dolciastra di suo, rispetto a quella cinese intendo :))