venerdì 23 ottobre 2009

Le caldarroste [al forno] della domenica

COMUNICAZIONE DI SERVIZIO
Una manciata di lettori incalliti (a questo punto, pure un filo incavolati) ci fanno sapere che con il solito (dannatissimo) browser InternetExplorer non riescono a visualizzare tutti gli elementi di questo blog (tipo che non vedono la colonna laterale, i post più vecchi, il 99% per cento del mio lavoro insomma, grrr)! Bene, la tenutaria di turno, cioè io, si sarebbe attivata per vedere di risolvere l'inconveniente tecnico: e se provaste ad aggiornare la versione del vostro Explorer? Versione 7, anzi no, Versione 8 come ci fanno gentilmente osservare (grazie Sergio!)...... e poi fatece sapè!

Invece qui, come preannunciato, ci lasciamo in maniera decisamente amarcord con un pensierino affettuoso da re-girare, magari, domenica ai vostri cari (a proposito, fatto i soliti inviti?). Ed esattamente come recita il titolo su in alto, trattasi di pensierino da dopo-pranzo, diciamo, per ogni domenica d'autunno che si rispetti. Noto già un evidente filo d'emozione (occhi lucidi, ricordi d'infanzia, ecc ecc), ma valeva la pena scriverci addirittura un post? Cioè, alla fine, parliamo pur sempre di castagne arrostite! Sì vabbè, un po' come la storia degli spaghetti col pomodoro (a seguire, tutto ciò che è talmente semplice, talmente essenziale, insomma, dov'è impossibile barare!). Per quanto ci riguarda, trattandosi (e lo ripetiamo) dell'amarcord, davvero, più totale - la famiglia intorno alla solita tovaglia a quadretti bianchi e rossi, le caldarroste roventi, sballottate da un palmo all'altro, soffiando, sbucciando con avidità, quel mezzo bicchiere di vino rosso, ecc ecc - ecco, ammettiamo d'aver richiesto il solito aiutino da casa! Mammaaaa, ma poi com'è che si fanno stè famose caldarroste? :-)

"Le lasci stare un po' nell'acqua (ma un po' quanto?), eh, almeno due ore; poi le scoli e le tagli (ndr. vanno incise su entrambi i lati con un coltellino appuntito, arrivando bene fino alla polpa!!! potete anche utilizzare l'apposito utensile in vendita dai casalinghi e nei supermercati ben forniti). Le metti in una teglia e le fai stare in forno finchè non sono cotte (ndr: in forno, a 200 gradi per circa 30 minuti, dipende dalla pezzatura delle castagne). Ogni tanto muovile un po' con la mano così cuociono meglio (eh, peccato che la mamma c'abbia la mano d'amianto ed io no). E hai fatto".

9 commenti:

Anonimo ha detto...

PRIMAAAA!.... aho' non mi capita mai e mi sono lasciata prendere dall'entusiasmo... che ci vuoi fa'??
Mannaggia che non le posso neanche guardare le caldarroste!
Allora ci vediamo domani mattina da Lucia verso le 9 e facciamo la spesa, occhei?????? :-))))
Baci Raffa

Fra ha detto...

Le adoro le caldarroste...sono in assoluto il simbolo dell'autunno per me! non vedo l'ora di trovare dei bei maroni
Un bacione
fra

Precisina ha detto...

@Raffa: domani sarò sull'isolotto, per cui salutami lucia, io te saluto un paio di sfogliatelle calde :-))) bacio e a prestooo! :-) N.

@Fra: maroni maroni... maroooniii???
:-)))

Giò ha detto...

no io vedo e ho sempre visto tutto, sono solo un pò dispersa e non ho fatto molti commenti ma ho letto tuttel e ottime ricettine. questo trucco delle caldarroste al forno mi serviva proprio, grazie!

Alem ha detto...

Io le faccio spesso, ma non le ho mai messe in acqua. Ora provo...
buona domenica ..

pasticciona ha detto...

continui a postare alle 6 eh? beh ti sei proprio meritata un premio passa da me per il ritiro!

la sorella bionda ha detto...

Faccio outing..
ti leggo da un sacco!!
:)

Insomma,amo le castagne,ma neanche io ero a conoscenza del bagnetto pre-forno..proverò,e a quanto pare,si aorciano anche i tempi di cottura..bene bene!

Per la visualizzazione,se ti può essere utile,io uso solo Mozilla e nella parte destra non vedo niente!

Precisina ha detto...

@la sorella bionda: evviva l'outing e quindi benvenuta :-) ehm, nella parte destra non c'è nulla, voglio dire, alla destra del post... nulla! vai tranquilla con mozilla ;-)
bacio, N.

Anonimo ha detto...

Baserebbe togliere / riscrivere il post "i panini al latte di dana".

C'è un bug nel codice HTML!

Eh si, adesso ti manca anche il tuo
ex-tecnico!

D.