mercoledì 28 ottobre 2009

Gratin di finocchi alla senape

Dovesse piombarvi addosso un'improvvisa (quanto indomabile) passione per tutto ciò che è, sì, verdura, ma anche e soprattutto crosticina croccante, appena appena formaggiosa, very very confort... insomma, se impazzite oltremodo per gratin e affini, dopo il cavolfiore di ieri, finocchiii :-). E parafrasando (anche un po') la me stessa di ieri "tutto ciò che abbiamo smesso di tagliuzzare nelle varie insalate più e meno estive..." eccolo qua, in versione molto fascinosamente gratinata, con la fotogenica crosticina di turno e la ricetta che, in realtà, è una simpatica via di mezzo tra due ideuzze del numero di novembre della Cucina del Corriere. Nell'una, finocchi in insalata, conditi con senape e mandorle (ma wow!!!). Nell'altra, stesso ortaggio, allegramente gratinato con un più scontato formaggio e perfino dell'uovo (uovooo???). E quindi, per tutt'una serie di ragioni, ci saremmo un attimo re-arrangiati ed è pure finita in allegria, con una sorta di trade d'union, in tutta onestà, davvero niente male. Per cui sì, finocchi terza versione? Prego, accomodarsi pure da stà parte :-)

Gratin di finocchi alla senape
per 4 persone

4 grandi finocchi
200 g di formaggio cremoso
2 cucchiai di senape all'antica
2 cucchiai d'olio extravergine d'oliva
2 cucchiai di Parmigiano grattugiato
1 manciata di mandorle a lamelle

per la pirofila:
burro e pangrattato

Eliminate le foglie più dure dei finocchi (quelle più esterne), tagliateli in quattro spicchi e lavateli sotto l'acqua corrente. Tuffateli in acqua bollente, salata e cuocete per dieci minuti. Nel mentre, lavorate il formaggio con la senape e l'olio (dovrete ottenere una cremina bella fluida, nel caso aiutatevi con un altro cucchiaio d'olio). Scolate i finocchi, sistemateli in una pirofila leggermente imburrata e cosparsa di pangrattato e ricopriteli con la crema alla senape. Spolverate abbondante Parmigiano grattugiato sulla superficie, spargete le mandorle e passate al grill ben caldo finchè la crema non si sarà rappresa e formata una leggera crosticina (10-15 minuti circa).

9 commenti:

sfizzioso ha detto...

si si proprio ottime le verdure gratinate proverò subito la versione senaposa è veramente un ideuzza stuzzicante...

Vanessa ha detto...

complimenti per questa ricetta :D
ciao ciao e buona giornata

Saretta ha detto...

mmm!La senape deve copnferire un saporino....;)

Fra ha detto...

molto molto sfizioso questo gratin...mi piace molto l'aggiunta della senape antica!
Un bacio
fra

lise.charmel ha detto...

adoro i finocchi gratinati, con le mandorle poi, devono essere una goduria, li provo!

JAJO ha detto...

Ma quanti libri di cucina haiii ??? Mi sa quasi quanto me (solo che io non li sfoglio: mi sa che a breve mi cacciano dalla foodbloggersfera hahahaha)

Buonissimi i finocchi, soprattutto gratinati, mi state "circondando": pure Antonella ha lanciato una raccolta finocchiesca :-D
Ciaooo

Precisina ha detto...

Jajo: hey you! have you saved the date??? :-)))

Barbara ha detto...

Posto che con la senape li adoro crudi, ma che è arrivata la stagione giusta per i gratin, questi finocchi te li copio per stasera, hanno un'aria favolosa, grazie!!

sciopina ha detto...

molto buoni questi contorni, cosi' ricchi da essere un piatto unico!
brava