martedì 22 settembre 2009

Gratin di alici e pomodorini


Detto tra noi (ehbbè, chi altri sennò?!), non saprei se... aver fatto prima a prelevare il malloppo dal banco del mercato monteverdino (ndr: saldo delle ore 12h30, chilata di alici freschissssime per soli 3 eurini, sic), ad infilare il tutto nella teglia, a cuocerlo, più che altro una grill-atina e via, giusto il tempo d'apparecchiare, affettare il pane... e stamattina potevo inviarvi direttamente un sms! A metà strada tra le alici in tortiera, ricettina povera e vecchia quanto il cucco, le cui origini oscillerebbero allegramente tra Puglia e Campania, ma diciamo che potremmo anche soprassedere sull'annosa questione... ed i pomodorini gratinati che, siamo tutti d'accordo, si presentano ormai anche da soli. Volendo, una sorta di (rapidissimo) trait d'union (tra i due). Secondo+contorno tutto in uno e, sempre in tema di velocità estrema, piccolissimo particolare giusto a titolo di completezza: volendo proprio strafare, potreste prendervi il tempo di decapitare (eh scusate, se magari trovate un sinonimo più gentile), aprire (a libretto) e disiliscare le alici, una per una. E solo a dirlo, v'è già passata la voglia, touché! Sarà mica per questo che, da stè parti, le aliciotte (freschissssime) si utilizzano rigorosamente... in tutta la loro meravigliosa interezza?! Poi, sempre perchè siamo tra di noi: ampiamente ingoiato/metabolizzato il tutto. E sarei ancora qui, bella e pimpante ;-)). E penso d'aver detto davvero tutto, bè sì, tranne di predisporre una pirofila da forno, ungerla leggermente e riempirla con strati di alici e pomdorini tagliati a metà, avendo cura di condire volta per volta con aglio, prezzemolo ed origano tritati, una spolverata di pangrattato, sale, pepe e pecorino toscano grattugiato (anche qualcosa di semi-stagionato, tipo questo qui... che ormai ce l'ho e lo riciclo felicemente a destra e pure a manca :-)), un giro d'olio extravergine d'oliva e, quindi, in forno a 200 gradi, per una decina di minuti. Qualche minuto di grill finale e servire.

12 commenti:

Fra ha detto...

Semplicemente fantastico...un piatto così mette di buon umore!
Un bacione
fra

Elisakitty's Kitchen ha detto...

Come racconti tu le ricette nonle racconta nessuno! Bella idea di unire alici e pachino in un gratin decisamente gustoso

Anonimo ha detto...

Ciao Nadia, vabbe' che e' un sacco di tempo che non ci vediamo/sentiamo, ma parli di cristalli come se fosse sotto casa, parli del mercato monteverdino (quale S.Giovannididdio o Sant'EufrasiaPelletier?) come se fosse pure quello sotto casa.... e siccome che sarebbero tutti pure sotto casa mia, ma che niente niente ti fossi trasferita a Monteverde senza dire nulla? Baci
Raffaella (che poi sarei la rossa della cena con i f/bloggers......)remember?

Piccipotta ha detto...

ricettina semplice e gustosissima..
un bacione
Giulia

Piccipotta
www.amaradolcezza.blogspot.com

Precisina ha detto...

@Raffaella: niente niente... sììì! devo aspettarmi pacche sulla spalla nel bel mezzo di una (mia) discussione (col fruttarolo egiziano) sul finocchio maschio più dolce di quello femmina... o ci vediamo direttamente da cristalli per un fazzoletto all'albicocca???
p.s. come stai? :-)

Precisina ha detto...

@Raffella/again: sorry, letto in fretta... san giovanni di dio ;-)

Federica ha detto...

che piatto straordinario!

Cristina ha detto...

Ciao Nadia, questo fine settimana andrò nella tua bellissima isola, ho un problemino il ristorante dove andavamo di solito è chiuso perchè ci sono due matrimoni,mi potresti indicare un buon ristorante e una pizzeria dove mangiare la PIZZA!!!
Grazie per ora e complimenti per la ricetta e il tuo blog
un abbraccio
Cristina

Precisina ha detto...

Ciao Cristina, ovviamente la buttiamo proprio sulle preferenze iper-personali (ma anche un tantino oggettive, pero! ehvabbè): diciamo che i posticini del cuore, quelli dove porto i miei amici e assolutamente non posso fare brutta figura... la vigna di alberto (loc.fiaiano), peppina di renato (via bocca, forio), montecorvo (stessa zona), cantine pietratorcia (loc. cuotto, con menu del giorno! scegli solo tra menu di carne o pesce), dai tu al lido di ischia (credo solo pesce)... e per la pizza, direi o'sole mio sulla spiaggia dei pescatori, ma anche pietra salata a casamicciola oppure la tinaia a forio... ecco, buttati così di getto, comunque dai uno sguardo al pdf qui accanto (mangiare ad ischia) e nel caso non esitare a chiedere... anche perhè non so quanto intendete spendere, cosa mangiare ecc ecc...vabbè, sai dove trovarmi, bacio. N.
p.s. se individui qualcosa in particolare, fatti sentire così ti dico anche le chicche specifiche da assaggiare cascasse il mondo :-)))

Cristina ha detto...

Grazie mille per i tuoi consigli e la risposta tempestiva, grazie ancora
baci
cristina

Nicole ha detto...

Bellissimo questo piatto, mi piace cuocere tutto insieme! E...bè si grazie per la spiegazione della pulituta delle alici, perchè al mercato le vedo sempre freschissime ma non mi sono mai azzardata a prenderle perchè non ho idea di come si puliscano!baciotti!

bob ha detto...

UNA RICETTA STRAORDINARIA!!!