martedì 9 giugno 2009

Peach-lacquered chicken wings


Per cenette al limite del divertimento, prego: accomodarsi pure da questa parte! Si mangia rigorosamente con le mani (chiaro, è tutto lì il divertimento) ed a voler essere più precisi, giusto giusto con la punta delle dita! A tal proposito, ne approfitterei per ricordare che peach-lacquered sta per glassato alla (confettura di) pesca e che, se ancora non si fosse capito, abbiamo archiviato il tutto alla voce 'appicicosissimo'. Poi, volendo, ci sarebbe anche la sotto-voce intrigante/ammiccante... ehm, è che sarei reduce da un certo passaggio di ricette pro-conquista... ma sì, un'amica che deve (assolutamente trovare il modo di) far colpo e la sottoscritta, qui, che fa da consulente per le inevitabili cenette galeotte (dopo che su facebook è venuta fuori la questione che... quando inizi a farli mangiar bene, ehvabbè). Tornando a noi, ricettina adocchiata sul solito Gourmet... e se ci pensate un attimo (io c'ho pensato, esattamente, per un nano secondo), ricorda tremendamente dell'altro. Solo che stavolta si esagera all'inverosimile, mooolto più appiccicoso, dolce, ma anche piccante... facciamo così: segnare alla voce "da fare al più presto e, comunque, non appena il marito/fidanzato/moglie/fidanzata non ne potrà proprio più delle insalate anti-caldo e vi supplicherà di ritornare una buona volta ai fornelli"!!!


Ali di pollo con glassa alla pesca
per 4 - 6 persone

3 spicchi d'aglio
1 pezzetto di zenzero, pelato e tritato grossolanamente
2/3 di tazza di confettura di pesche
1/3 di tazza di salsa di soia
1 pizzico di pepe rosso in grani (io, pepe nero)
2 cucchiai di acqua
4 ali di pollo intere (8 se già divise a metà)
olio d'oliva
sale

Con l'aiuto di un mixer, tritate finemente l'aglio e lo zenzero. Aggiungete la confettura, la salsa di soia, l'acqua ed il pepe: frullate fino ad ottenere una salsa omogenea. In un'ampia padella antiaderente (possibilmente, a bordi alti), rosalate le ali di pollo con un filo d'olio. Ricopritele, quindi, con la salsa e cuocete a fiamma vivace per 5 minuti. Girate il pollo, abbassate un po' la fiamma e proseguite la cottura per 20-25 minuti (continuando a girare le ali di pollo, di tanto in tanto). Servite appena tiepido... con dell'insalata o verdure di stagione.

18 commenti:

manu e silvia ha detto...

Che bella questa glassa per la carne! non sembra poi troppo complessa...e poi il sapore deve essere particolarissimo!
bacioni

lise.charmel ha detto...

che ricetta originale, però per conquistare un uomo prima bisogna sincerarsi che non sia un tradizionalista altrimenti ti lascia il piatto pieno (una volta mi è capitato, sigh)

Fra ha detto...

Originalissima questa ricetta! mi piace tanto, ora me la segno
un bacione
fra

sfizzioso ha detto...

mani appiccicose che si leccano perchè altrimenti si gode solo a metà, il piccante trà le labbra che lo renderà schiavo del buon vino ...
alla faccia della cenetta galeotta questa mi sà proprio di un inboscata in piena regola !!!
P.S. NON HA SCAMPO...

Juls ha detto...

adoro le cosine appicicose!
quello del Cavoletto l'avevo provato, ora non mi rimane che provare anche questo, l'idea di usare la marmellata mi intriga!
buona giornata!
Ju

JAJO ha detto...

Di' la verità Precy: solo 4 ali per 6 persone perchè il bello del piatto non è mangiarlo ma impiastricciarsi a vicenda rincorrendosi per casa con le dita appiccicosissime hehehehehe
Una sorta di agrodolce estivo... Hai ragione: intrigante :-D
Bacioniii

Nicole ha detto...

Avevo addocchiato già quello del cavoletto, è proprio l'appiccicume che mi affascina!purtroppo però mi tocca farlo in mono porzione o altrimenti il fidanzato, che di gusti strambi non vuol nemmeno sentir parlare, me lo tira dietro ...e poi se si appiccica come lo stacco????eheheheh
BAcioni!!!

lefrancbuveur ha detto...

very original!

Konstantina ha detto...

Io adoro le cose appicicose che si mangiano con le mani, ma qui mi troverete d'accordo con lise.charmel: accertarsi del livello di appicicosità alle tradizioni dell'oggetto di desiderio;)))
Baci,
Konstantina

Precisina ha detto...

@manu e silvia: facilissssssima :-)

@lise: brrr, che paura i tradizionalisti!!!

@fra: segnasegna e facce sapè!

@sfizzioso: ok, avverto l'amica :-)

@juls: ma sì, felicemente imparentati :-)

@jajo: toh, guarda un po' chi mi solleva obiezioni sulle quantità!!!
devo scappà, alla mail rispondo dopo, bacio.

@nicole: ma ci puoi lavorare su, fidati!!!

@lefrancbuveur: many thanks!

@konstantina: mi piace il tuo nome, niente da fare!!! :-)

JAJO ha detto...

Chissà dove scappi.... :-D

Precisina ha detto...

@jajo: per la cronaca, suonato al citofono alle ore 9:39... essere precisini a roma è un'utopia!!! :-)

JAJO ha detto...

Hahahahahaha e neanche ti sentiva perchè stava chattucchiando con me hahahahahahaha

Precisina ha detto...

@jajo: invece sai che ha detto quando è scesa... dopo che le ho telefonato perchè, appunto, non sentiva il citofono??? oh scusa precy, stavo passando il folletto!!!

JAJO ha detto...

Buciaaaaaarda !!! hahahahaha

Precisina ha detto...

@jajo: glielo perdoniamo dai, è troppo dolce la signora!!! poi da quando s'è messa nelle mie mani le toccano pure le imprecazioni dei vari tipi che becchiamo sul cammino... ahò, ma quante cose che voletè sapè, ma nun me le hanno mai fatte stè domande, ahò!!! :-) te l'ha detto?

JAJO ha detto...

Non tutto hahahaha

Precisina ha detto...

guarda, anche solo per i pachino...