mercoledì 10 dicembre 2008

Lasagne, storione, arancia... uhm, vigilia??!!


E se questo primo piatto qui, come dicevo, potrebbe accompagnarci felicemente al pranzo di natale... quest'altro, uhm, direi di annotarlo per la vigilia, potrebbe starci, che dite? In due parole (oddio, ci provo), provo a spiegarvi (bene o male) quello che succede ai nostri pranzi di famiglia (non perchè abbia la presunzione di credere che le nostre vicende familiari possano essere di un benchè minimo interesse per voi altri... ma solo perchè, sono sicura, finirete per riconoscere un quadretto decisamente tipico, già visto, ecco)! Dunque, ai fornelli: mamma + zia, entrambe più che all'altezza, per carità... però si sa, ognuno c'ha un po' lo stile suo, il problema è mettersi d'accordo! Dalla regia, la nonna... che non cucina più, ma di certo non lesina bacchettate pungenti, eh, come se ce ne fosse (ulteriore) bisogno! Per terminare, la sottoscritta... diciamo così, un po' d'aria nuova?! Macchè! Scomoda... e saputella per giunta!!! Della serie, ma come le è venuto, a questa, di appassionarsi al cibo?! Cresciuta senza il benchè minimo interesse per ciò che sarebbe stato messo in tavola... tanto non aspettavo altro che i regali (ma pensa un po'... giusto come il 99,9% dei ragazzini)! Va da sè che (per poco meno di trent'anni) è sempre andata liscia col menu fisso, di tradizione, di-tradizione-di-famiglia: vigilia, pesce, spaghetti alle vongole, fatto!!! Chiariamo: se cucinati a regola d'arte (e qui, lode perpetua alla mammina), restano uno dei miei piatti preferiti! Ma... se provassimo ad inventarci qualcosina di diverso, così, giusto per essere certi che l'anno prossimo... torneremo, più convinti che mai, al nostro amato spaghettino?! Eheheh, famiglia iper-tradizionalista quando si tratta de magnà, ebbene sì! Ehvabbè, intanto io... l'esperimento l'ho fatto! E spezzerei la (solitissima) lancia a favore di chi cucina, una buona volta! Sì perchè... una cosa è sedersi e mangiare, un'altra è cucinare, vero o no?! Ora, se la vostra rimpatriata natalizia prevede, diciamo, 10-15 persone (oddio, sarete di più, nooo...), giuratemi (mano sul cuore) che sarete in grado di portare in tavola (la bellezza di) 15 (piatti di) spaghetti alle vongole, più o meno all'unisono, perfettamente al dente (eh, ma che scherziamo), magistralmente saltati e con l'imprescindibile velo di salsina (bianca, vi prego), densa quanto basta... no perchè, se pensate di impiattare due spaghetti, con qualche vongola qua e là e del liquido brodosissimo, slegato, tutto depositato sul fondo del piatto... non vale, è chiaro! Diciamo che lo spaghetto alle vongole (fatto bene) non è un piatto facile, no! Soprattutto se la tavolata è d'una certa entità! E quindi, eccoci qui: soluzione al forno, pensata per chi cucina... sììì, ma cerrrrrto che è buonissimissimo e che, quindi, è pensata anche per chi magna, ma questo è piuttosto ovvio, no?! Facile, facile, facile, ma d'effetto... come piace a me, ssssssss, non lo dite a nessuno :-)

Spirali di sfoglia in crema di caprino,
con storione e vellutata all'arancia


per due persone


4 rettangoli di sfoglia all'uovo
200 g di caprino
4 fette di storione affumicato
1 manciata di pinoli
300 ml di brodo di pesce
(sedano, carota, cipolla, scarti di pesce misti, prezzemolo)
20 g di burro

20 g di farina 00
1 arancia bio
2 cucchiai scarsi di parmigiano
sale e pepe

Preparate il brodo di pesce (fumetto) con acqua fredda e gli ingredienti indicati in alto (per gli avanzi di pesce, andranno benissimo teste, code, lische, pelle...). Regolate opportunamente di sale e pepe. Lasciate sobbollire per circa 1h, quindi, filtrate il tutto e conservate al caldo. Con l'aiuto di un mixer ad immersione, frullate il caprino con la buccia d'arancia, i pinoli ed un mestolo (abbondante) di brodo di pesce. In un pentolino, scaldate il burro con la farina setacciata e lasciate formare la cosiddetta roux (come per la besciamelle). Aggiungervi 200 ml di brodo caldo, il succo dell'arancia e, mescolando continuamente, lasciate addensare leggermente, su fiamma bassissima. Intanto, portate ad ebollizione abbondante acqua, salate e cuocete per pochi secondi i rettangoli di pasta, lasciandoli poi asciugare su di un canovaccio pulito. Spalmate, quindi, la crema di caprino sui rettangoli di pasta, ricoprite con le fettine di storione spezzettate grossolanamente, arrotolate (partendo dal lato corto) e, con un coltello a lama liscia, ben affilato, suddividete il cilindro di pasta in 4 pezzi. Imburrate una teglia, adagiatevi le spirali farcite, una accanto all'altra, ricoprite con la vellutata all'arancia e spolverate con il parmigiano grattugiato. Coprite la teglia con un foglio di carta alluminio ed infornate a 180 gradi per 15 minuti. Eliminate, quindi, la carta e terminate con qualche minuto di grill. Lasciate riposare cinque minuti prima di servire!

Per la sfoglia all'uovo, qui (oppure, acquistate quella fresca, già pronta).

Per lo storione affumicato
, ho trovato qui degli ottimi filetti, magri, molto delicati (senza quel solito puzzo di pesce affumicato in busta, per intenderci).

Per il caprino
, già che c'ero, ho pensato di abbinare quello che hanno qui... allo zafferano, yum!

18 commenti:

Fra ha detto...

Mamma che buono! E qui è proprio il caso di dirlo...ti capisco io ci ho messo 3 anni per convincere la nonna ad abbandonare il tradizionale brodetto (buonissimo per l'amor di dio, ma un po' brigoso e molto caro) e lasciarmi sperimentare qualcosa di alternativo
Un bacio e grazie per la bella idea
Fra

manu e silvia ha detto...

che buone queste lasagne!! lo storione nn lo abbiamo mai assaggiato...però con il cparino e la salsa all'arancia..sembrano buonissime!! e dei bei colori!!
lo sappiamo bene che è difficile far cambiare le tradizioni di famiglia, soprattutto per le feste..noi ci stiamo provando..ma procediamo per fasi graduali!!!
un bacione

manu e silvia ha detto...

un perfetto piatto per la vigilia! così te la cavi con un piatto raffinato e meno compleso!
Lo storione non lo abbiamo mai assaggiato, ma in abbinamento con caprino e arancia deve risultare un sapore molto molto particolare!!
una cosa semplice semplie e poco ricercata come al solito tu eh?!
bacioni

Onde99 ha detto...

Preci, sei divertentissima! Hai descritto alla perfezione il pranzo di Natale in famiglia dal mio compagno (dai miei no, le cose sono più easy, perché, ringraziando il cielo, nessuno ama la tradizione), con mia suocera che sforna la lasagna condita con un ragout di carne brodosissimo (come i suoi spaghetti alle vongole, che però per Natale non prepara), mio cognato che prova ad aggiungere le sfoglie di pera nella crema di gorgonzola e mia suocera che strilla "Michè, ma chi ti sa miss 'n test???", io che tento di dissuadere il mio compagno da pucciare nel burro il pane dei crostini e che dribblo di nascosto il povero coniglio arrosto, che mangiare un animale da compagnia mi sembra un crimine!

sweetcook ha detto...

Ciao tesora:) Innanzitutto complimenti per questa prelibatezza che hai postato, ed nche per la bella foto:)
Poooooooooi volevo drti che ho appena messo sul mio blog i tuoi muffins al cioccolato e banane, ti dico solo che li avevo visti stamattina e nel primo pomeriggio erano già in forno;-)
Che profumooooooooooo!!!
Grazie:)

Paola ha detto...

Che racconto Precisì, come uno se l'immagina la sera della vigila, a casa mia nisba non ci si schioda dla classico niente!! Lo spaghetto ai frutti del 24 e la minestra maretata del 25 è un must......mi sa che un piattino così lo provo per conto mio a casetta mia romana....bacioni

sorbyy ha detto...

Che piattino raffinato!
Te lo scopiazzo e proporrò per S stefano.
Per la vigilia non si sgarra cena tradizionale ciao

Ross ha detto...

Cara Nadia, veramente un ottimo suggerimento, penso che al Gian piacerebbe molto, lui adora il pesce... Ti abbraccio, sei sempre spiritosa ed è piacevolissimo entrare qui e leggerti. Ti abbraccio.

sweetcook ha detto...

Tesoro, ho rettificato il mio post, hai ragione, non so neanch'io perchè ho scritto così, ho impostato proprio male la frase, cmq tutto ok. Mi sembrava giusto puntualizzare, un abbraccio. Cmq so proprio bboni, ne ho assaggiato un pezzettino adesso;-)

Simo ha detto...

Ottimo abbinamento di sapori....questa me la salvo!!!
E che dici, non è che io ami tantissimo lo storione....se utilizzassi un altro pesce??

blunotte ha detto...

prendo appunti , grazie

twostella il giardino dei ciliegi ha detto...

Un signor primo piatto, sciccoso e dagli abbinamenti golosi ... grazie per la ricettina :-) Baci

JAJO ha detto...

Io ci provo tutti gli anni ma la pasta con tonno e pomodoro non riesco a cancellarla dal menu di Natale :-(

Ciboulette ha detto...

Io non ci provo neanche a far cambiare menu alla suocera!!! Troppa fatica sprecata sarebbe..e poi in fondo mi piace tanto il baccala cotto in insalata sul camino come lo fa lei, ma ssssst, e' un segreto :P )
Mi mancava il tuo punto di vista sull'incontro tra blogger e rispettivi vittime-consorti......la prossima volta che capito a Roma per piu' di 36 ore (che di solito passo avvinghiata ai nipotini) mi piacerebbe tanto incontrarvi!
Buona giornata!
PS: finito il trasloco?

Precisina ha detto...

@fra: brigoso?! ehi, dovremmo proprio deciderci a fare stà raccolta di modi di dire :-)))

@manu e silvia: sicuramente delicato, azzarderei ben equilibrato, grazie all'arancia che stempera l'affumicato ed il sapido... se po' fa, dai!!!

@onde: non ho afferrato il dialetto della suocera, calabrese?

@sweetcook: sei sempre troppo carina e(considerando il tuo secondo msg) devo dire che il mio nick ti starebbe proprio bene, l'ho sempre pensato sai?! :-))) felicissima per i muffins!!!

@paola: seeeeee, per la gioia dei mariti suppongo (da queste parti... mmm, ma non c'è troppa arancia?!), dobbiamo organizzarci una cenetta al femminile! p.s. booona la minestra maritata!!!

@sorbyy: tornando alle tradizioni, da noi il 26 si va di tortellino in brodo... pare che sia leggero, noi diciamo sempre di sì!

@ross: ma guarda un po' chi starnazza nel 'mio' cortile... paperooona!!! ehi, te e gian, dobbiamo proprio orgnizzarci!!!

@simo: intendi fresco? altrimenti anche del salmone oppure trota (restando sull'affumicato)... fammi sapere!

Precisina ha detto...

@blunotte: :-)

@twostella: ma grazie... sciccoso mi piace... in effetti l'intenzione era quella :-)

@jajo: tornando su argomenti che (ormai) conosci, non dirlo al maritino (della pasta al tonno), altrimenti si catapulta da te... pensi che sta' pasta all'arancia gli sia piaciuta? ehi, saluti alla band!!!

@ciboulette: ciao carissima, il trasoloco è finito, mancano dettagli, ma abbiamo una fissa dimora! booono il baccalà sul camino! siii, farebbe piacere anche a me incontrarci!!!

piccipotta ha detto...

preciii..
il tuo quadretto natalizio è identico al mio...
hihihi
buonissimooo

Precisina ha detto...

Picciii, scusa t'ho letta tardi!!! Ah, quadretto familiare quindi? E mi sa che siamo in buona compagnia!!! ciao cara!!!