martedì 9 dicembre 2008

Muffins... per seratine pre-natalizie


Visto che ormai (sicuuurameeente) sarete tutti lì, alle prese con le famose seratine-casalinghe-pre-natalizie, quelle con gli amici, il camino (vabbè, anche senza), le carte da gioco, le noci, i panettoni... insomma, le famose serate-ritrovo per il famoso scambio di auguri anticipato (dal momento che, a natale, ognuno se ne starà a casetta sua, a rimpinzarsi con l' inevitabile parentume)... in poche parole, siete o non siete in pieno clima natalizio?! Ah, noi sì, assolutamente! E domenica sera, invito a cena a casa della sorellina (in effetti, è stata lei a pungolarmi sull' argomento organizziamo-qualcosa-di-carino... distogliendomi felicemente dalle rotazioni, qui a casa, di divano e poltrone... non ho ancora deciso se mi piacciono di più messi così o colì, ufff). Poi, detto tra noi, queste (famose) seratine sono a dir poco fantastiche, ma davvero: te ne stai lì, tra chiacchiere e risate distensive (il massimo dello stress potrebbe essere una partita a monopoli, ecco) e, ovviamente, mentre ti distendi... chiaro, spilucchi cosine buone, altamente confortanti! Chiariamo, si potrebbe anche optare per una pizza (comprata), strappata e addentata direttamente nei cartoni... ma a questo punto, v'immagino tutti lì, col naso arricciato in segno di totale disapprovazione... bravi, così vi voglio, laboriosi e gourmand!!! Per esempio, l'altra sera... io porto il dolce! Gli altri non lo sanno, ma quando m'invitano (o s'invitano), più o meno, all'ultimo momento... alèèè, mi risparmiano l'estenuante (ed infinita) fase del decidere cosa preparare. Sì, perchè se t'invitano (o s'invitano), come si dice, sotto-sotto, eh, per forza di cose devi saltare a piè pari la nota (e non sempre produttiva) fase meditativa... passando subito all'azione. E se (per caso), presi dall'entusiasmo, vi lanciate in un dinamico "io porto il dolce", dando per scontato che in frigo ci siano le uova, in dispensa il lievito, etc etc... (di stì tempi, facciamo in modo di avere in casa un po' di tutto, gli ingredienti di base intendo, vedrete come fioccheranno gli inviti, da tutte le parti, soprattutto se la prima volta vi presentate co' stì muffins qui, ok ok, me la stò a tirà da sola, la pianto)... dicevo, dolce-dell'ultimo-momento, ma sì, facciamo i muffins!!! Muffiiins? Come dessert? Dopo cena? Se la piantate con le domande, magari finisco di spiegare! Vero, il muffin (notoriamente) vorrebbe il caffellatte (uff, noi italiani, co' stì stereotipi incrollabili...)! Però, se ci allontaniamo un attimo dal classico dolcetto da inzuppo, con le gocce di cioccolato... e proviamo a farli neri (in senso buono), umidi, quasi moelleux-versione-pirottino, le fettine golose di banana, la cremosa densità del bayles, la cannella che... ma che natale sarebbe senza cannella?! Vabbè, ormai v'ho detto tutto: vi presento i muffins serali!

Muffins banane e cioccolato, al Bayles e cannella
per 12 muffin

180 g di farina 00
70 g di cacao amaro
100 g di zucchero
1 cucchiaino di cannella macinata
1 cucchiaino di bicarbonato (raso)
2 cucchiaini di lievito per dolci
1 pizzico di sale
2 banane
(piccole)

2 uova (circa 100 g)
60 g di burro (fuso)
180 g di latte
1 tazzina di Bayles

Amalgamare, separatamente, ingredienti secchi da una parte ed ingredienti liquidi dall'altra (farina, cacao e lievito vanno mischiati tra loro ed accuratamente setacciati). Unire, quindi, i due composti, amalgamando velocemente il tutto (senza montare). Distribuire nei pirottini di carta (inseriti nell'apposita teglia per muffins), riempiendo fino a 3/4. Sbucciare le banane ed affettarle a rondelle sottilissime. Inserire queste ultime nei pirottini, facendole penetrare nell' impasto e cuocere, in forno già caldo a 200 gradi, per 15-20 minuti (non lasciateli cuocere troppo a lungo).

19 commenti:

sabi ha detto...

Nel vassoietto ne è rimasto uno...tutto solo soletto...davvero troppo buoni per papparselo e rimanere senza...ma troppo buoni anche per lasciarlo lì...che si fà? aspetto silvietto...sarà il dolcetto serale di un "tapino" martedì che sa tanto di lunedì :-)
a domani

Onde99 ha detto...

Ma io i muffin li ho sempre mangiati come fine pasto, anche quelli classici!!!! Per la colazione li vedo pesantini... Questi poi, mi sembrano proprio adatti per una serata tra amici! O molto romantica...

Dida70 ha detto...

Mi manca solo la bottiglia di Bayles, ma ... provvedo subito e poi ... si devono provare!!!
un abbraccio
dida

lenny ha detto...

E' tipico di noi italiani, vivere con disinvoltura le convenzioni e tu con questa golosa interpretazione ci sei riuscita benissimo.
Ciao

manu e silvia ha detto...

Ecco, sembravano dei semplicissimi muffin alla banana ed invece...il bayleis e la cannella gli danno un sapore veramente curioso...gisuti per le seratini pre natalizie!
bacioni

Polinnia ha detto...

e questi me li copio subito, adattissimi a queste serate che sono le più bell dell'anno!!!!!
se passi da me puoi vedere il mio stollen..alla fine col lievito di birra secco!

Simo ha detto...

Mmmm...originalissimi!!!

sorbyy ha detto...

Buonissimi, per un dopo cena sono l'ideale ciao

Luca and Sabrina ha detto...

Precy, ma lo sai che ci fai sempre sorridere? Sei esplosiva e solare, adoriamo il tuo modo di scrivere!
Muffins perfetti come dopocena, talmente golosi che non si vedrebbe l'ora di arrivare al dessert!
Un abbraccio da Sabrina&Luca

Fra ha detto...

Guarda io questi muffin potrei mangiarmeli a qualsiasi ora della giornata! Bravissima, un accostamento di sapori e profumi davvero invitante
Un bacio
Fra

v@le ha detto...

ottima idea.. nelle serate in compagnia un po di dolcetti.. e poi se son cosi buoni.. metteno allegraia alla serata!!
baci
vale

soleluna ha detto...

Che bellissimo racconto..sei bravissima mi hai fatto venir voglia di organizzare queste seratine....qui siamo tutti presi con l'arrivo di Santa Lucia per i bimbi e alla serate augurali non ci pensiamo ancora...devo assolutamente recuperare ciao

Maurice Green ha detto...

complimenti per i dolcetti e per il blog... molto carino eppoi mi ricordi tanto la mia storia... napoletano trapiantato a Roma da 10 anni.....
sono capitato per caso sul tuo blog cercando la ricetta della torta caprese al limone che mi sembra a dir poco fantastica.
eppoi mi sono perso nelle tue focaccie....
ti vengo a trovare presto
Mauro

Lo ha detto...

io non sono prorpio dentro a quel vortice natalizio ma va da sè ch eun posticino per il muffin lo trovo .....

Precisina ha detto...

@sabi: solo soletto? mio!

@onde99: sarà che al mattino devo carburare... :-)))

@dida: va da sè che il bayles... lo metti anche tavola, giusto per accompagnare degnamente il tutto!

@lenny: vero, non solo le convinzioni, ma pure facendo finta di niente o meglio, ma perchè... non è così, scherzi?! :-)

@manu e silvia: niente è come sembra, meditate gemelline, meditate! :-)))

@polinnia: ah, volo...

@simo: :-)

@sorby: dopo cena... o molto dopo cena, quando ti viene quell'attacco coccoloso!

@luca e sabrina: carissimi!!! tutto bene? il rientro è sempre un filino destabilizzante!!!

@fra: ...pure io :-)))

@v@le: ciaooo! in effetti, eravamo piuttosto allegri, però va considerato anche il negramaro proprosto dalla sorellina, il bayles d'accompagnamento, etc etc...

@soleluna: dai, altrimenti il natale volerà in un soffio, senza nemmeno accorgersene :-(

@maurice: benvenuto!!! e grazie per il bellissimo messaggio!

@lo: ...e trovalo va!

Ross ha detto...

Hai proprio ragione, questi muffins ispirano... ispirano... mamma mia come ispirano!! Boni, boni! Brava Nadia. Smack.

Precisina ha detto...

Rooooooss... che ne vorresti uno per caso, sai com'è, magari passi di qua (quaquaqua) :-)))))))))))

Mirtilla ha detto...

quante cose deliziose,e che piatti ricchi.....
si vede che anche sulla tavola e'entrato il natale ;)

Precisina ha detto...

Mirtilla... sono in ritardissimo, perdonata?! :-) cmq sì, il natale mi sta ispirando tantissimo... ma è anche vero che m'ispiro mooolto facilmente :-)))