giovedì 23 ottobre 2008

Cake di mele, nocciole e...


... e mi stanno smontando la tazza del water, oddiooo!!! Pare che il vecchio inquilino c' abbia fatto cascare qualcosa dentro, in effetti avevamo notato un certo intasamentino, ma stamattina driiiiiin: amministratore (napoletano, azz), condomini del piano di sotto, idraulico, muratori, ho dovuto chiudere Fiocco tra cucina e terrazzo chè stava a impazzì porella!!! Vabbè, mentre dillà lavorano, io aggiorno il blog... che non ci voglio nemmeno pensà!!! Dunque, parliamo di cose belle e soprattutto che odorano di buono: ieri sera abbiamo inaugurato la stagione delle uscite capitoline, filmettino al Savoy (il nuovo di Woody Allen, carinissimo se vi piace il genere contorto, celebralmente complesso, alla Woody insomma) e doverosa cenetta A casa di Alice (spaghetteria piccina, bella atmosfera, soft... soprattutto, interessantissime combinazioni un po' per tutti i gusti... della serie, fàmose du' spaghi, ma fàmoseli strani!!!). Il ristorantino lo conoscevo già... mmm, quella torta di Alice, crostata di mele, ricchissima, uno strudel-crostata-cake al prezzo di uno, oltre alle mele pare ci mettano della confettura che preparano con la buccia (delle mele)... e chi se la scorda! Ieri sera abbiamo optato per degli spaghetti con broccoli, cozze, pomodorini e pecorino, buoni buoni! Poi creme caramel, buonino... la prossima volta mi sa tanto che ricadrò sulla torta di cui sopra!!! Bene, ragazzi mi fermo qui, ormai sono in apnea totale e non vi dico il macello che c' ho dillà... meno male che la colazione è stata dolce, dolcissima... doverosa citazione con qualche variazione sul tema!

Cake di mele Fuji e nocciole
per uno stampo piccolo

1 grande mela Fuji*
3 uova (170 gr)**
170 gr di zucchero
1 pizzico di sale
170 gr di burro
50 gr di nocciole tostate (non spellate)
170 gr di farina 00
1 cucchiaio raso di lievito per dolci
1/2 limone bio
1/2 cucchiaino di noce moscata grattuggiata

Sbattere energicamente uova, zucchero e sale per almeno dieci minuti (tipo pandispagna). Con una frusta a mano, incorporare il burro fuso (tiepido), 30 gr di nocciole macinate finemente, la farina setacciata con il lievito, la buccia e il succo filtrato del limone e la noce moscata (procedere con vigorosi movimenti dall' alto verso il basso in modo da incorporare quanta più aria possibile nel composto). Versare il tutto in uno stampo imburrato ed infarinato (io, stampo per plumcake da 20 cm) e riempire fino a 3/4. Sbucciare la mela, tagliarla in quattro quarti, quindi a fettine sottili ed inserirle ad incastro nell' impasto. Spargere sulla superficie del dolce i restanti 20 gr di nocciole, tritati molto grossolanamente ed un cucchiaio raso di zucchero. Cuocere a 180 gradi per 45 minuti.

*La mela Fuji ha la buccia rossa, un po' striata, con una polpa zuccherina e croccante che, secondo me, spezza benissimo con lo speziato delle nocciole e della noce moscata.

**Il principio di base è quello dei quattro quarti: si parte dal peso delle uova e si aggiunge pari quantità di zucchero, burro e farina... per cui regolarsi di conseguenza.

Ooppss, dimenticavo di aggiungere che, con questa ricettina, rispondo alla richiesta melosa di Essenza di vaniglia!!!

26 commenti:

manu e silvia ha detto...

wow gli operai in bagno...non ti invidiamo per niente!!
Che bella seratina (Il genere contorto di Woody ci paice, ma stiamo ancora cercando di vedere il pen'ultimo e già ne ha fatto un'altro??)e buoni gli spaghetti con broccoli, cozze e pecorino...ma come li hai fatti? lessato i broccoli, cotto le cozze e poi spadellato tutto insieme con il pecorino??
Per il cake...bè semplicemente buonissimo!! Mele e nocciole non ci avevamo pensato!!!
bacioni

unika ha detto...

ehi ehi...e che sono questi termini romani.....sei napoletana lo hai già dimenticato?:-) spero di no...un baciotto:-)
Annamaria

Danea ha detto...

Davvero una bella ricettina!!
Anch'io ho gli operai in bagno, ormai da tre giorni, quindi ti posso capire!!
Baci :)

Lo ha detto...

uhhh che ansia....quando vengono i muratori..e poi così a sorpresa senz anemmeno prepararsi psicologicamente...per solidarietà mi prendo una fetta di torta pure io!

Aiuolik ha detto...

Buona l'accoppiata mele-nocciole!

Onde99 ha detto...

Anch'io ho gli operai in bagno... nel bagno dell'ufficio e ci hanno chiuso l'acqua... senza avvertirci in anticipo! E io avevo appena finito di bere il mio litro d'acqua del mattino... Ti immagini come mi sento? Famose du'fette di torta, va!

Fra ha detto...

Brava brava...l'ambientazione nella capitale continua alla grande vedo! Anche se con i suoi doverosi intoppi!
Il cake deve essere una libidine
Un bacio grande
Fra

Dida70 ha detto...

Solidarietà per gli operai in casa, in bagno poi!!!! ARGHHHH! Diciamo solo che ti capisco!
buonissimo il cake, ne prendo una fetto... fettina!!!
bacioni
dida

Micaela ha detto...

che buono con le nocciole! devo provarlo!

sweetcook ha detto...

Ottimo accostamento quello tra mele e nocciole, (io ne so qualcosa;-)spero che abbiano già finio i lavori:P
Un bacio

Simo ha detto...

Bella la seratina romana...e buonissimo il cake!
In bocca al lupo per il bagno...sighhh

Mariluna ha detto...

Bravissima la signora che passeggia per Roma he!!! che meraviglia Roma di sera ho passato dei momenti fantastici da scapola quanche annetto fà che non scordero'...allora il cake é per la colazione o si puo anche per merenda??? lo vedo morbidoso e delizioso e quella crostata strudel, che dici ...la ricetta si puo' avere??? e la confettura di bucce??? oddio che curiosa...ma tu mi stuzzichi.
PS:grazie per la mortadella schiacciata ne faro' tesoro e...attenta ai piccioni!!!

Paola ha detto...

Accc, io detesto gli operai in casa, non per loro ma per il casino che si fa. Conosco bene A casa di Alice, lavoro non molto lontano da Via Bergamo. Lì vicino c'è pure il negozietto di una mia amica che vende abbigliamento, cose mooooolto carine!!!!

Morettina ha detto...

Precyyyyyyyyyyyyy che piacere rileggerti!
Io il film l ho visto e mi è piaciuto tantissimo!!!!!
Un bacione grande... favoloso cake!

Mirtilla ha detto...

ma sai vero che questa ricetta e'davvero da 10 e lode!??!!?
bravissima!!!!

twostella il giardino dei ciliegi ha detto...

Ma che buono il cake profumato alla nocciola! notte!

Precisina ha detto...

@tutti: ce l'abbiamo fatta, tutto risolto!!! anzi, grazie per la solidarietà... in cambio, c'ho dovuto rimettere un bel po' di fette di cake, ma vabbè, per gli amici questo ed altro :-))))

@manu e silvia: ma la pasta l'ho mangiata a ristorante :-)

@unika: ehhhhhhh, stai appost!!!

@mariluna: è che quelli lì non sono propriamente campioni di simpatia, sto ancora sudando per sapere cos'era la cremina tra le mele... quella che poi s'è scoperto essere la confettura di bucce, appunto... nel caso, ti aggiorno!

@paola: ecco brava, dovrei giusto fare un po' di shopping!!!

Ross ha detto...

Il ristorante lo conosco, ci abbiamo mangiato un buon paio di volte, è vicino al mercato di piazza Alessandria, vicinissimi a Porta Pia... Il cake è fantastico, lo copio subito. Gli operai in casa... nun ce penzà!!

Gunther ha detto...

complimenti per queste cake alle mele, mi hai lasciato una ricetta da frae con le noci e mascarpone che è favolosa ti ringrazie e domanica la preparo

Precisina ha detto...

...scusate il ritardooo!!!

@ross: concordi...ehm...sul fatto che, però, non sono campioni di simpatia?! e sono pure proprietari!!!

@gunther: ovviamente... poi fammi sapere :-)

nini ha detto...

miam...che bella torta!
Se non mi sbaglio l'ho già fatta una volta...

frenci ha detto...

cara Preci, ti rendo partecipe del piccolo disastro che mi è successo oggi con questo cake... ho seguito nei dettagli le tue istruzioni e allo scadere dei 45 minuti di cottura ho sfornato un bel dolce lievitato e molto colorito.. intiepidendosi si è un pò affossato al centro e, siccome non resistevo, ho voluto tagliarne la prima fetta: buoona, aromatica, mi è venuto da tagliarne subito un'altra e... dal centro del dolce è uscito una specie di cuore fondente, tipo quello dei tortini caldi al cioccolato!!! inutile dire che a quel punto il dolce è finito nella pattumiera... cosa ho sbagliato? in effetti l'impasto crudo era molto liquido, tipo pastella, quando so che invece la pasta del plumcake deve risultare piuttosto soda... hai qualche altra spiegazione, Preci? ti saluto con affetto

Precisina ha detto...

Nooo, nella pattumiera no! Bè, frenci, difficile esprimersi... potremmo dare tutta la colpa al forno e chiuderla così, con molta eleganza. in realtà, anche se non tutte le cotture riescono 'col buco', è anche vero che le mele magari erano troppo acquose, per esempio. sei sicura che il cuore fosse proprio impasto crudo e non una sorta di mela semi-sciolta? va bè, mi sto arrampicando sugli specchi, me ne rendo conto, l'unica è questa: domani pomeriggio passo da te e la rifacciamo insieme :-)

p.s. qualche millimetro d'assestamento è normale, diciamo fisiologico, ci sono le mele che appesantiscono il tutto!

frenci ha detto...

magari potessimo riprovare a fare insieme questo dolce che mi ispirava tanto!! grazie come sempre della tua gentilezza, un bacione e a prestissimo!!
p.s. è tutta colpa del forno, garantito

Precisina ha detto...

Ciao frenci, scusa il ritardo... tienimi informata! Poi, magari c'andiamo a comprare un forno nuovo, tutte insieme appassionatamente!

Marianna Pascarella ha detto...

Ma che bella torta!
Perchè non partecipi al contest "La Mia Torta di Mele"?
Trovi tutto qui: http://www.ricettedalmondo.it/contest-la-mia-torta-di-mele.html
Ti aspetto, Marianna