martedì 2 settembre 2008

Il pane ai mille semini (che lievita in forno)

Un pane con lievito di birra fresco che... non lievita, o meglio, che non va lasciato lievitare: si mescola, si versa nello stampo, s' inforna... e poi lievita (eccome se lievita) direttamente in cottura, pratico no?! Io sono senza parole, al momento il mio unico pensiero è quello di rifarlo non appena finisce, ogni volta con una piccola variante, giusto per non stancare i palati esigenti, esigentissimi! Da queste parti, lo stiamo consumando soprattutto a colazione, con un velo di burro ed una goccia di miele! Ma se capita una cena con salumi e formaggi... che fai, ti tiri indietro?! Dunque, trattandosi di un pane dell' altro mondo, la scoperta non potevo che farla qui, in un pomeriggio di libera navigazione alla ricerca del famoso pane nero tedesco, quello ai mille semini appunto, quello che si mantiene freschissimo per almeno tre giorni, quello delle mie colazioni tedesche e, dulcis in fundo, quello che proporrò ai miei suoceri la prossima settimana... carini, adorano la pasta, la cucina italiana in genere, ma la colazione dev' essere in german-style! Vi copio la ricetta (quasi) originale, ma se vi va di fare il gioco del piccolo chimico... un po' di questo, un po' di quello, questo al posto di quello, mantendendo (chiaramente) le proporzioni di base... vengono fuori delle cosine davvero niente male! Qualche esempio? Farina di frumento integrale, farina di castagne, noci, prugne e fichi secchi... nel caso, tenetemi aggiornata!


Pane ai mille semini (Dinkel-Körnerbrot)

per uno stampo da plum cake da 1,5 l
  • 600 gr di farina di farro
  • 200 gr di farina di grano saraceno
  • 3/4 l di acqua tiepida
  • 3 cucchiani di sale
  • 3 cucchiai di aceto
  • 42 gr di lievito di birra fresco
  • 250 gr di semi misti (zucca, girasole, sesamo,...)
  • burro per lo stampo
  • fiocchi d'avena per lo stampo (facoltativo)
Sciogliere il lievito di birra e l'aceto nell'acqua. Aggiungere quest'acqua alle farine e mischiare fino ad ottenere un composto semidenso ( se serve, aiutarsi ancora con dell'acqua). Aggiungere il sale, i semi e mescolare bene. Imburrare lo stampo e cospargervi dei fiocchi d'avena. Versare il composto nello stampo (riempire solo 2/3) e mettere lo stampo nel forno ancora freddo. Accendere il forno a 220°C (200°C se ventilato) e cuocere per circa 60 minuti. Sfornare, togliere il pane dallo stampo e lasciarlo raffreddare.

P.S. tante persone da ringraziare (ce la faremo col pane?): Pawèr+Littlefrog, Mirtilla, Essenza di Vaniglia, Farfallina, Morettina, CookingMama... grazieee!!!

P.P.S. non dimenticate il Pizza Gourmet, aspetto le vostre ricette (entro il 30 settembre)! Se vi va di sbirciare in anteprima le ricette già pervenute (anche per evitare plagi inconsapevoli), trovate tutto sul post dedicato!

16 commenti:

clamilla ha detto...

Ciao!
Bellissimo questo pane e pratico!
ho appena copiato e proverò quanto prima...riguardo al pizza party partecipo anche io ma mi riservo di mandarti la ricetta in zona cesarini, perchè con la dieta ho tutto programmato e non riesco a fare la pizza in casa prima di una ventina di giorni!!
Ciao!
Martina

Precisina ha detto...

Ciao Clamilla! Tranquilla, c'è tempo! Questo pane è davvero una cosa fantstica, praticissimo, ma non per questo meno buono, fammi sapere!

Mirtilla ha detto...

una ricettina davvero bella,complimenti,non smetti mai di stupirmi ;)

eli ha detto...

ciao preci sono tornata!!!!! bellismo questo panozzo, sai che io adoro il pane, quindi sai anche che ho glià fatto copia-incolla!!! bacione, eli

Onde99 ha detto...

Sembra praticissimo e buonissimo!!! Ti abbraccio forte e posterò prestissimo, spero in giornata, un paio di pizze!

Micaela ha detto...

Ciao Preci!!!! che buono questo pane, adoro i sapori rustici!!!
baci

Simo ha detto...

Caspita, mi incuriosice davvero tanto questo pane.........
ha un aspetto splendido....
da provare al più presto!
Buonissima giornata

manu e silvia ha detto...

Bello questo pane! anche a noi piace molto farlo in casa, ma le quantità sono un pò diverse: mettiamo molta meno acqua (non 3/4, ma meno di metà) e anche molto meno lievito (quasi la metà di quello che hai usato tu)...però ammettiamo di non aver mai usato l'aceto!!
Ci incuriosisce il mix di farine...ed il risultato dev'essere stato anche buono!!
Ciao

Onde99 ha detto...

Eccomi con le mie prime pizze gourmet... e scusa la poca fantasia e la poca arte fotografica!

Aiuolik ha detto...

L'avevo visto da Alex e mi ero promessa di provarlo, ma ancora non l'ho fatto, anzi me n'ero proprio dimenticata :-) Grazie per avermelo ricordato :-)

Ciaooo,
Aiuolik

Mariluna ha detto...

Accipicchia, una bella sorpresa allora ottimo quando ti accorgi che pane non ne hai più...lo faccio, é grave se non ho la farina di farro ma una farina bio integrale???
se ne sapro' qualcosina prima di stasera lo faccio ed intanto mi bevo il caffettino prima delle cinque.
Vado a cercareil piccolo a scuola, eh si!!! qui la scuola é cominciata!!!

Un bacio e avvertimi per la farina.

Precisina ha detto...

@mirtilla: ma va là!!!

@eli: bentornataaaa, ci mancava quel tuo tocco coccolone, sai???!!!

@onde99: è quel che sembra, bello no?! grazie per le pizze!!!

@micaela: ehilà cricetina!!!

@simo: vai vai... e fammi sapere!

@manu e silvia: bè, le ricette sono tantissime, come tantissimi sono i tipi di pane, questo è moooolto particolare, lievita in forno (per questo ci vuole una spinta in più), quando lo impasti non deve venir fuori il solito panetto compatto (per questo c'è tanta acqua), si prepara quasi come un dolce! bacio.

@aiuolik: quindi, è decisamente tempo di provare!

@mariluna: tranquilla, la prima volta ho miscelto 300 di farina integrale e 100 di 00 (fatto tutto metà dose), con semi di sesamo e semi di lino, poi ho provato con la farina di grano saraceno, poca 00 e le noci...superlativo!

Mariluna ha detto...

Allora vado...grazie

Daniela ha detto...

sai che siamo conterranee?
io sono di castellammare di stabia, praticamente a pochi km. da te...
bella questa ricetta, la metto nel mio archivio...

Giovanna ha detto...

Ottima idea! E' una soluzione da tenere presente se si è di fretta, e si ha voglia di pane; lo proverò! Dopo passa da me,ho qualcosa da darti..Buona serata Giovanna

Precisina ha detto...

@mariluna: allora, andata???

@daniela: ciao paesà, benvenuta... hai visto pizza-gourmet? come conterranea, non puoi esimerti dal partecipare, ci conto!!!

@giovanna: infatti, praticità infinita...ed è pure buonissimo!!!