domenica 27 luglio 2008

Quiche (digeribile) ai peperoni e cipolla di Tropea


Bah, se me l'avessero chiesto, non c' avrei scommesso granchè! Tutta colpa dei preconcetti, tze, cipolla e peperoni in un colpo solo, ci mettermo due giorni a digerirla, speriamo che la cipolla non si bruci, vedrai che alla fine mi resta pure cruda, la sfoglia avrà sicuramente quell' odiosissimo fondo umidino e molliccio... in pratica, mi stavo impegnando come non mai per farne uscire fuori una disfatta colossale, strana gente sti' food-bloggers!!!
Che vi devo dì, sarà stata la vendetta della quiche, ma non m' è mai venuta così buona, perfetta quanto a consistenze varie... la digeribilità? Ogni ingrediente, da bravo bimbo, ha percorso la sua strada solo ed esclusivamente in discesa, non so se ho reso l' idea!!!
Unica pecca (mia), la sfoglia era di quelle pronte... evvabbè, nessuno è perfetto! Mi sono lasciata tentare da quella (nuova) sfogliosissima di mister tortellino, la migliore tra tutte quelle (industriali) provate finora, c'è anche scritto "senza grassi idrogenati", ma che volete di più?!

Quiche ai peperoni e cipolla di Tropea
1 rotolo di pasta sfoglia fresca
1 peperone rosso (piccolo)
1 peperone giallo (piccolo)
1 cipolla di Tropea (media)
100 gr di robiola fresca
50 ml di panna fresca
2 uova (medie)
50 gr di parmigiano (grattuggiato)
q.b. di sale e pepe

Riscaldare il forno a 220 gradi (funzione ventilato).
Arrostire e spellare i peperoni, aprirli, eliminare semi e parti bianche e tagliarli a falde. Sbucciare la cipolla ed affettarla a rondelle sottilissime. In una ciotola, sbattere i formaggi, la panna, le uova, il sale ed il pepe, fino ad ottenere una crema abbastanza spumosa. Srotolare la pasta sfoglia (senza eliminare la carta che l' avvolge) e foderarvi una teglia da 24 cm di diametro. Bucherellarne la base con i rebbi di una forchetta e passare in forno già caldo per 2 o 3 minuti. Estrarre la teglia, versarvi la crema di formaggio e uova, livellare la superficie con una spatola, completare con i peperoni e la cipolla e ripiegare i bordi della pasta in modo da creare una sorta di cornicione. Infornare (teglia nella parte bassa del forno) e cuocere per circa 30 minuti. Spegnere e lasciar raffreddare in forno. L' abbiamo mangiata a temperatura ambiente, buonissima!!!

Buona domenica a tutti... vado a posizionarmi ai fornelli, oggi pranzettino per rimpatriata cuginesca, tre vegetariani in un sol colpo, alla fine ho optato per un pranzo un po' buffet, un po' brunch, un po' finger food, insomma mi toccherà spignattare 3001 cose!!! Ripeto, strana gente sti' food-bloggers!!!

10 commenti:

NUVOLETTA ha detto...

Carino questo quiche..ciao

Paola ha detto...

Buonissima!!! Buon lunedì!!!!

Micaela ha detto...

CIAO CARA!! Buonissima la quiche, le adoro!!! a mi è piaciuto l'aggettivo "Digeribile" :-) bè, io personalmente, per fortuna digerisco tutto... sia i peperoni che la cipolla per cui non mi tiro indietro!

unika ha detto...

le quiche le adoro...bravissima come sempre:-) buona giornata
Annamaria

Camomilla ha detto...

Io l'abbinamento cipolla e peperone in un colpo solo l'ho provato (nelle mitiche piadine della riviera romagnola) ed è slurposissimo oltre che facilmente digeribile... Buona questa quiche e grazie per il suggerimento sulla marca della pasta sfoglia, spero di trovarla anche qui!
Un bacione!

Precisina ha detto...

@tutte: grazie e buon lunedì a tutte!!!

@nuvoletta: benvenuta!!!

@camomilla: guarda, se la trovo io!!!

soleluna ha detto...

Favoloso questa torta, i peperoni sono la mia passione la cipolla di tropea pure garantisci che è digeribile.......perciò è da provare ciao

Precisina ha detto...

Garantisco, ciao soleeee!!!

Anonimo ha detto...

uhmmmmmm...che fame (naty)

Precisina ha detto...

Natyyy, solo che adesso invitarti a cena sarà giusto un filo più complicato. Eh, facciamo che dipende tutto da te ;-)