martedì 29 luglio 2008

Dolce di ricotta ... per farmi perdonare !!!

Tortina buona buona per farmi perdonare delle foto mancate di Sant' Angelo, ieri me la sono cantata e suonata da sola con la storia del paradiso, la piccola Capri, l' isola nell' isola, le foto per documentare... e invece oggi sono qui assolutamente a secco di materiale fotografico ad hoc... clemenza, ecco le mie ragioni!!! Intanto va detto che qui si è ancora in clima da weekend, il parentume riparte stasera quindi abbiamo sfacciatamente prolungato i bivaccamenti, ieri pomeriggio eravamo qui...


Spiaggia dei Maronti!!! L' acqua era un incanto e poi, sarà che ci siamo sfiancati con i cagnolini, prendi la pallina, portala, riprendila, riportala... sarà che avevo con me la solita lettura che ti apre lo stomaco (ovemai ce ne fosse bisogno), per inciso "L' Enciclopedia della Cucina Italiana-Estate", sfogliando sfogliando mia sorella mi fa: ma sai che uno spaghettino con le vongole m' andrebbe proprio??!! A questo punto le persone sagge iniziano a farsi qualche calcolo: eravamo già all' imbrunire (inoltrato), l'idea di tornare a casa, lavarsi, mettersi in tiro per uscire di nuovo... quando praticamente eravamo già in paradiso (un altro) con lo spaghettino di mare a portata di mano... ma si dai, restiamo qui!!!


Questa è decisamente la mia idea di estate, la libertà di lasciar scorrere il tempo magari restando in costume tutto il giorno... finchè arriva il fatidico momento della cena che, ovvio, se ti ritrovi in riva al mare.. ehhbbè, siamo all'apoteosi!!! Quanto a ieri sera, Pasquale e Giovanni del Nuovo Tropical ci hanno regalato l'ennesimo spaghetto alle vongole che... non è uno spaghetto alle vongole sic et simpliciter, è un' esperienza olistica, avvolgente, ripartita tra sinuose forchettate di pasta e deliziose vongole rubate direttamente dal guscio, succhiate per la precisione... il rumore è poco elegante quindi ne evito la riproduzione... alla fine ti resta quell' intingolo succulento sul fondo del piatto e tu vai di moderata scarpetta con del buon pane casareccio... e poi ti lecchi le dita una ad una perchè si, ancora un volta... chi non si lecca le dita, gode solo a metà!!!

A questo punto vi aspettereste la foto dello spaghettino, giustamente, invece lascierò che il mio racconto resti una sorta di mito ultradimensionale (uaaa), riservandovi la ricettina di questa torta decisamente più terrena, ma incredibilmente appagante: come dicevano giustamente su Sale&Pepe, è proprio il trionfo della pasticceria campana, un po' pastiera, un po' sfogliatella (il ripieno), un po' Migliaccio, provatela!!!

Dolce di ricotta
per 8 persone

500 gr di ricotta romana
5 uova
4 tuorli
50 g di farina00
130 gr di biscotti secchi tritati
150 gr di zucchero semolato
2 limoni non trattati
5 dl di latte
q.b. burro

Montate a spuma i tuorli con 50 gr di zucchero, incorporate la farina setacciata, la scorza grattuggiata di un limone ed unite il latte a filo. Cuocete la crema su fiamma bassa per otto minuti, copritela con della pellicola (poggiata direttamente sulla crema) e lasciatela raffreddare. Setacciate la ricotta facendola cadere in una ciotola, lavoratela con lo zucchero rimasto, le uova intere ed il succo e la scorza dell' altro limone. Imburrate uno stampo a cerniera rotondo a bordi alti, da 18 cm di diametro, foderatelo con carta da forno, imburrate anche questa e cospargetene il fondo con un po' di biscotti tritati. Dividete la crema in 2 parti, il composto di ricotta in 3 ed i biscotti rimasti in 4. Versate una parte della ricotta nello stampo, cospargete di biscotti e proseguite con strati di crema, biscotti, ricotta, biscotti, crema e ricotta. Spolverizzate la superficie con gli ultimi biscotti rimasti e cuocete in forno già caldo a 160 gradi per un' ora. Lasciate raffreddare la torta, trasferitela in frigo per 5-6 ore, sformatela e servitela.

Note: la crema pasticcera risulta piuttosto lenta, ma va bene così visto che terminerà la cottura in forno; se, poi, dovesse presentare dei grumi, rimediate con qualche colpo di mixer ad immersione; setacciare la ricotta è un passaggio noioso, ma importantissimo, fa la differenza!!! Se potete, preparate il dolce un giorno prima... ecchevvelodicoaffa' ??!!

Fettona di torta per Imma, grazie per il premio paesa', pure tu si' nu' spettacolo !!!

24 commenti:

sweetcook ha detto...

Eccomiiiiiiiiiiii:D

La rivista apri stomaco, ahahahahahh:D Sei super!!!

Senti un pò, ma ho letto bene???Assomiglia al migliaccio???
Ma allora è deciso: s'ha da fare.
ancora me lo sogno di notte:O:O:O
Che cremosità questo dolce.
Ciao tesoro:-)

Paola ha detto...

Ricetta copiata!!!!!
Sant'Angelo e i Maronti....che ricordi!!! Ma il Pescatore fa sempre delle torte fantastiche???? Baci

Camomilla ha detto...

Ciao Preci!!!!

Anch'io avevo visto questa ricetta della torta di ricotta ed ero indecisa se provarla per la cena di sabato prossimo... Se mi dici è così buona posso farci un pensierino!
Un bacione!

clamilla ha detto...

Davvero molto invintante! E che posti stupendi....Martina

Ciboulette ha detto...

Che bella Sant'Angelo!!!

Mi piace assai questa torta che per di piu' si puo' preparare anche il giorno prima :))

Me la copio seduta stante :)

Mirtilla ha detto...

con questa mi sa che ti perdonano l'infinito!!

pizzicotto77 ha detto...

Che mare fantastico, non vedo l'ora di stare anche io tutto il giorno in costume, ciabattine e pareo. E poi una bella fetta di quella torta!!!!

eli ha detto...

vabbeh dai se me la dai tuttaaaaa ti perdono!!! lo so, sono ingorda, ma... come si fa a resistere a cotanta bellezza e goduriosità tutte insieme?!? e quel mare... quel mare... come mi ci tufferei volentieri.... bacino, eli

FairySkull ha detto...

Ciao, buona fatta cosi !!!! http://ricettedafairyskull.myblog.it

Fra ha detto...

La descrizione degli spaghetti alle vongole è stata una tortura...li voglio anche io e già che ci sono voglio anche lo splendido contesto marittimo ;P
Va bè, mi accontenterò di copiare la ricetta di questa torta che sembra moooolto gustosa
Un bacio

Precisina ha detto...

@tutte: graaazieee!!!

@paola: sissi, anche i prezzi pero' :-)

@camomilla: vai, figurone assicurato! segui alla lettera perchè è la classica ricetta che se ti sposti di un grammo si spatascia tutto!

Precisina ha detto...

@sweetcook: mooolto piu' cremoso del migliaccio :-)

Gunther K.Fuchs ha detto...

con questo dolce di ricotta sei perdonata per qualsiasi cosa :-)

Morettina ha detto...

Libidinosooooooooooooo ^__^

Precisina ha detto...

@gunther: ciaooooo, bentrovato!!!
@morettina: ma si dicono ste' parole??!! :-)

mamma3 ha detto...

Uhhh che invidia malsana che mi ha preso..sono d'accordo con te, questo è il modo di vivere l'estate totalmente!! E sono pure contenta di vedere che hai preparato questa torta che avevo adocchiato su Sale e pepe, ma sulla quale ero dubbiosa riguardo la venuta! Ora sono più convinta! Elga

Precisina ha detto...

Elgaaaaaaaaaaa, bacibacibaci... allora? che gli prepari alla francesina? mmmm, posso venì pure io???

unika ha detto...

un dolce buonissimo che non conoscevo.....ne mangerei volentieri una bella fetta:-)un bacio
Annamaria

Precisina ha detto...

Annamarì, fettona in arrivo, anzi due, ce la mangiamo insieme!!!

Camomilla ha detto...

Preci... dato che ho deciso di farla, mi potresti dire che tipo di biscotti hai utilizzato tu??
Grazie e un abbraccio!

Precisina ha detto...

Avevo in casa dei granturchese, ma non oso immaginare l'effetto che avresti con grancereali o digestive!!!

sabi ha detto...

decisamente la serata più bella di questi giorni!...desideravo lo spaghettino ardentemente, mi sono gustata il sughetto di ogni singola vongolina...e poi i bicchierozzi finali di rucolino hanno dato il colpo di grazia...

Luca and Sabrina ha detto...

Sto male a guardare queste foto.... il mare lo sto sognando ad occhi aperti e chiusi, fà te!
Baci da Sabrina

Precisina ha detto...

@sabi: idem!

@luca and sabrina: no dai, mi fate sentire in colpa!