mercoledì 27 gennaio 2010

Scones integrali al latte di soia


Questa l'ho rubata! Trattasi infatti di una deliziosa scone-idea avvistata in uno Starbucks Coffee dislocato nell'ormai plurinominato Giappone:))! Dubbio personalissimo, più che altro un dettaglio a metà tra il marketing furbo che fa tanto multinazionale agguerrita e la necessità di dire la sua che invece fa tanto blogger-puffo-quattrocchi: questo qui, sarà mica uno scone appositamente riservato al pubblico nipponico? Tipo omaggio alla tradizione, lo scone giapponese quindi! Bè, il cake nipponico esiste eccome (trattasi del quatre-quarts occasionalmente affogato al tè verde:)), ci volevamo mica far mancare lo scone?! Vabbè dai (l'ho detto che sto bevendo troppo tè verde no?!), il dolcetto qui merita parecchio, soprattutto se a colazione amate quella sensazione a metà tra il dolce ed il rustico/pan-oso, perfetto anche per accompagnare un tè con le amiche, in entrambi i casi spalmato di burro e marmellatine varie, ma anche di creme fraiche e miele tanto per dire. E dovesse mai venirvi in mente di cenare con due salumi e formaggi, bè, non state mica a pensarci su più di tanto! :)) E tanto per andare a colpo sicuro, tipo che il timore numero uno di chi prepara gli scones è sempre quello di ottenere un qualcosa di secco piuttosto che gommoso, proporzioni di base trascritte direttamente dal sito Donna Hay e da lì, via libera a qualche piccola rielaborazione in stile Starbucks appunto.. quello con gli occhietti a mandorla però! :))

Scones integrali al latte di soia
per 12 scones

300 g di farina di frumento integrale
150 g di farina 00
1 bustina di lievito per dolci (16g)
2 cucchiai di di zucchero (110 g secondo la ricetta originale)
75 g di burro in fiocchetti
250 ml di latte di soia
1 cucchiaino di sale
1 uovo

Preriscaldate il forno a 180º. Mescolate le ferine con il lievito setacciato ed unite anche lo zucchero ed il sale. Aggiungete il burro e utilizzate la punta delle dita per impastare velocemente ed incorporarlo alla farina. Fate un buco al centro e versate il latte. Impastate fino ad ottenere un panetto compatto e non più colloso (se serve, aiutatevi con poca farina). Rovesciate il tutto su una superficie leggermente infarinata, stendete ad uno spessore di circa 3 cm e ritagliate con un taglia pasta da 6 centimetri di diametro (io ne ho utilizzato uno da 10 cm per poi tagliare a metà e formare due triangoli, altra forma tipica da scone:)). Sistemate gli scones su una teglia foderata con carta da forno e spennellate con l'uovo leggermente sbattuto (oppure con un po' di latte). Infornate per 18-20 minuti e servite appena tiepidi.

English, please!!!

Whole grain and soy milk scones
makes 12 scones

300 g whole grain flour
150 g all purpose flour
2 tablespoon sugar (110 g in original recipe)
1 teaspoon salt
16 g baking powder
75 g butter, chopped
250 ml soy milk
1 egg

Preheat oven to 180ºC (355ºF). Place the flour, baking powder, salt and sugar in a bowl and mix to combine. Add the butter and use your fingertips to rub it into the flour mixture until it resembles fine breadcrumbs. Make a well in the centre and pour in the milk. Gently bring together. Roll out to 2cm thick and use a 6cm-round cutter to cut 12 rounds. Place the scones on a baking tray lined with non-stick baking paper and brush with an egg or extra milk. Bake for 18–20 minutes or until cooked when tested with a skewer.

12 commenti:

fiOrdivanilla ha detto...

devono essere proprio buonissimi infatti, mi ispirano tanto tanto!

terry ha detto...

Ottimo spunto hai colto!
amo fare gli scones!!! amo mangiarli a colazione!:)
bella idea!

stella ha detto...

Cara precisina, lo sai che finalmente sono riuscita anche io a fare un blog? Ti ho messo tra i miei preferiti, e proprio oggi sto facendo i tuoi biscotti alle nocciole, ti farò sapere come vengono!

Elisakitty's Kitchen ha detto...

Mi piacciono mi piacciono...
MMH! Creme fraiche e miele, questa la devo ancora provare!
Baci

lise.charmel ha detto...

ebbasta con sta soja... (rido moltissimo).
l'aspetto è delizioso, ma io sono tradizionalista, mi sa che li rifarei col latte di mucca
ps: ieri cercavo la rivista di donna in un'edicola superfornita di riviste straniere, ma purtroppo non c'era (e nemmeno quella di jamie oliver, uffa)

Fra ha detto...

Devono essere terribilmente buoni!!! Sono davvero da provare, mu intriga molto la presenza del miele e del latte di soya!
Baci e buona giornata
fra

Precisina ha detto...

@tutti: creme fraiche + miele s'ha da provà!!! :)) bacini.

@stella: auguriauguriauguri per la tua nuova avventura e se hai bisogno di qualsiasi cosa... sai com'è, noi bloggers ormai navigaaati :)) lol!!! E poi, ovviamente, fammi sapere dei biscottini... io qui intanto mi trastullerei volentieri con un muffin funghettoso, posso? :))baci, Nadia

@lise: sottoscrivere abbonamento, sottoscrivere abbonamento, sottoscrivere... :))

@Fra: il miele però è solo un optional per l'accompagnamento.. cmq m'hai dato un'idea ;-)

Max ha detto...

Un po' di marmellatine da provare in effetti le ho. Magari domenica mi metto al lavoro.

Precisina ha detto...

Sì, ma attento a non 'innervosire' le farine ;-) ciaooo!

Polinnia ha detto...

wow questa ricetta di scone mi piace davvero...voglio provarla subito!

Rosmarina ha detto...

Wowww! Tanto per restare in tema di giapponeserie... A Parigi, tra gli altri innumerevoli articoli di shopping compulsivo, ho comprato il primo numero di Yakitate Ja-pan!, ovvero un manga il cui protagonista VUOOOLE (fiamme al posto delle pupille e pugni serrati) creare un pane che delizi anche i risofili palati giapponesi... E il suo maestro gli insegna per prima cosa il trucchetto di mettere il latte di soia al posto di quello vaccino, in modo da incontrare i gusti anche dei nipponici più tradizionalisti!
C'ha visto bene Starbucks, inzomma :D

Precisina ha detto...

@Rosmarina: il manga furbo, mi piace :))