venerdì 2 ottobre 2009

Pastilla con ricotta e spinaci

Lo diciamo subito: non è la pastilla originale! E perchè se pastilla starebbe per (come, in effetti, sta!) "fagottino di pasta brick", filo-marocchino (che fa anche rima), con ricca e deliziosa farcia a base di piccione/pollo, cipolle, zenzero... bè, qui di tutto l'insieme, riconosciamo semplicemente l'involucro (croccantissimo e sfoglioso, da leccarsi davvero la punta delle dita una per una). Più che altro, era un'ideuzza che mi frullava per la testa già da un po'. Più che altro, apri il frigo e non riesci assolutamente a trovare il solito, comodissimo rotolo di pasta sfoglia salvatutti, per cui il motto diventa improvvisamente: e se, stavolta, ci salvassimo con la brick?! Prima di far scattare il super domandone... la pasta brick, soltanto farina + acqua, simile alla pasta phillo, ma più leggera e perfino più sottile (ed anche molto più elastica, mi sa che è per questo che la preferisco di gran lunga ;-)), si acquista fresca, stesa in dischi quasi impalpabili, per esempio? Dal solito/plurimenzionato Castroni. Nonchè in quei negozietti specializzati in robine etniche e, uhm, direi... non pervenute altre segnalazioni di sorta (anzi, se magari ci date una mano, grazie!). E l'annosa questione era: si potrà improvvisare torta salata, sia chiaro, di quelle semplicisemplici, srotola-farcisci-e-inforna (mentre in sottofondo ci scappa pure il bravabravabrava... a proposito, il geniale papà di cotanto spot??? no così, giusto pe' sapè), con i delicatissimi fogli di pasta brick? Il trucchetto sta nello spennellarli leggermente con dell'olio d'oliva, per poi procedere con una sorta di architettura floreale all'interno dello stampo (foderato con carta da forno): in pratica, sistemate i fogli uno accanto all'altro, accavallandoli come se si trattasse della corolla di una margherita (e come mai mi sento così poco credibile a parlare di fiori? :-)), la cosa importante (in tutto st'accavallamento di fogli) sarà creare una base ragionevolmente robusta in grado di sorreggere tranquillamente il ripieno (perchè le torte salate con la base molliccia, umidina e pure un po' cruda... decisamente no, plz!). Lasciate debordare i fogli di pasta dallo stampo in modo da poterli, poi, ripiegare sul ripieno stesso. Spennellate ancora con un filo d'olio e, se vi va, spargete una manciata di semi di sesamo sulla superficie. Quanto al ripieno, in questo caso qui, siamo davvero sul classico che più classico proprio non si potrebbe... avete presente i vostri cannelloni/conchiglioni della domenica? Insomma, l'inflazionatissimo "ricotta e spinaci", voi, com'è che lo fate? Io, spinaci sbollentati, frullati con sale, pepe, noce moscata e parmigiano, amalgamati ad una buona ricottina fresca (diciamo, a parità di peso), un uovo per legare appena... e abbiamo fatto! In forno a 200 gradi per 20 minuti o, comunque, finchè la pasta non risulterà perfettamente dorata e croccante :-)

11 commenti:

Elisakitty's Kitchen ha detto...

Bella idea si usare la brick invece della sfoglia surgelata. Tra l'altro è anche più leggera. Io il ripieno ricotta e spianci lo faccio tale e quale al tuo, la noce moscata non la metto però. Bacio

JAJO ha detto...

Bei tempi quelli in cui postavi insalatine :-D

Fra ha detto...

fantastica con quell'involucro così croccante e il ripieno voluttuosamente morbido..mmmm...
Un bacione
fra

fiOrdivanilla ha detto...

Mamma mia Nadia, ma è buonissima! Nel senso, non l'ho ancora assaggiata (presto colmerò questa lacuna) però è invitante a dir poco!! Il ripieno senza dubbio è buono, semplice e buono, ma l'involucro è tutto ! :)

Precisina ha detto...

@jajo: che poi, è ciò che mangio un giorno sì e l'altro pure... ma che non mi leggi su fb???!!! :-)))
vabbuò, bacio (e m'hai fatto ricordare che devo mandare mail a claudietta).

acquaviva ha detto...

Mi diverte un sacco l'assoluta informalità con cui tratti la brick come una di casa...
Prova anche a friggerla a panzerottino (con il ripieno che preferisci)senza sovrapposizioni: il risultato è sottile ma croccante e resistente... un delirio!

Precisina ha detto...

@acquaviva: come staiii? no, ora tu mi spieghi come facevi a sapere che i fogli avanzati avrebbero fatto esattamente la fine dei... panzarotti?! dici che se ci mettessi anche un po' di foie gras (avanzato pure quello), deliriamo lo stesso? baciooo, N.

acquaviva ha detto...

una fettina di foie gras fritta nella brick... Ma quanto sei sciccosa?!

Il Blog | Attualità | Psicologia ha detto...

Complimenti per il tuo Blog! Lo trovo piuttosto interessante. Ti andrebbe di fare uno scambio di link con il mio http://www.francescogreco.splinder.com ?

Ciao!
Francesco
Il Blog | Attualità | Psicologia

Roberta ha detto...

Questa è proprio il caso di dire mamma che buono!!! Io adoro la pasta brick! Ovviamente sono fan degli involtini primavera ma questa ricettuzza mi stimola parecchio! smack

L'Antro dell'Alchimista ha detto...

Devo mettermi alla ricerca di questa pasta brick! Buon fine settimana Laura