venerdì 9 ottobre 2009

Pane 'sfogliatella'

Dunque, la questione sarebbe questa qui: metti che, un giorno, t'arrivi l'attesissima newsletter di Gourmet (lo ricordiamo, rivista americanissima, ricette decisamente carine e persino affidabili, tiè), con la parola sfogliatella buttata lì, distrattamente, tra le 6 ricette del mese. Ora, poteva mai la figlia di nostra signora a'scapece, seguono a ruota, o' babbà, a' pizza ca' pummarola ngopp... che devo continuare?! :-) Dicevamo quindi, poteva mai (la sottoscritta) resistere al fortissimo richiamo della sfogliatella?! Anche se qui, in effetti, il dolcino c'azzecca davvero poco o niente, giusto la questione sfogliosità (bè!!!). E invece è piuttosto, anzi, è decisamente un pane. Detto sfogliatella, indovinate un po', perchè sfoooglia (tra le righe: stendete la pasta proprio come spiegato dalla ricetta, sottilissssima! ehm, non come me che causa pane-da-portare-in-tavola-alla-velocità-della-luce, ne ha tirato fuori una roba appena un filo più focacciosa, grrr) e la cosa, manco a dirlo, risulta oltre che deliziosa, assolutamente divertente (e ovviamente coreografica! pranzo della domenica in vista?). Poi, detto tra noi, per la farcitura potreste tranquillamente girarvi in direzione pesto, oppure chessò, senape all'antica, insomma, fatevi venire un'idea e, come sempre, fatece sapè :-)

Pane 'sfogliatella'

per la pasta:

2 pacchetti lievito secco attivo (circa 5 cucchiaini da tè)
1 tazza + 1/4 d'acqua calda (105-115 ° F)
1 tazza + 3/4 di farina "00"
1 tazza e 1/2 semola
1 cucchiaino abbondante di sale


per l'olio aromatizzato:

3/4 di tazza di olio extra-vergine d'oliva
2 cucchiai di paprika
1 cucchiaio di origano secco, sbriciolato
1 vasetto di filetti di acciuga, sgocciolate e tritate finemente


Mescolare insieme il lievito e 1/4 di tazza di acqua calda in una ciotola fino a quando il lievito risulterà sciolto. Lasciar fermentare per 5 minuti. Mescolare la farina "00", la semola ed il sale. Iniziare ad impastare, versare il lievito disciolto e la tazza di acqua residua: otterrete una pasta morbida. Trasferire la pasta su una superficie leggermente infarinata e impastare fino a renderla liscia ed elastica (circa 3 minuti). Formare una palla, avvolgere in un foglio di pellicola trasparente, coprire con una ciotola rovesciata e lasciar lievitare l'impasto fino al raddoppio di volume, circa 1 ora. Intanto, frullare tutti gli ingredienti per l'olio aromatizzato e amalgamare con cura. Preriscaldare il forno alla massima temperatura ed ungere leggermente la leccarda del forno. Sistemare la pasta su una superficie leggermente infarinata e stenderla formando un quadrato di 60 cm di lato (la pasta risulterà molto sottile, aiutarsi eventualmente con della farina aggiuntiva, ma senza esagererare). Condite la pasta con l'olio preparato, lasciando una piccola cornice libera sul bordo. Arrotolare la pasta, porre il lato aperto verso il basso e ricongiungere le due estremità in modo da ottenere una ciambella. Appiattite il tutto con il palmo delle mani (circa 1 / 2 cm di spessore) . Spennellate con un po' d'olio e cuocete per 30 - 35 minuti. Trasferite, quindi, su una gratella e lasciate raffreddare. Tagliare a fette spesse e servire.

16 commenti:

Dida70 ha detto...

ma che bella idea da 'gourmet'!!!
mi ispira proprio tanto!!!
un abbraccio e buon fine settimana
dida

Federica ha detto...

particolare questa ricetta!! da provare sicuramente!!

Fra ha detto...

Un'idea davvero molto intrigante...grazie per la ricetta!
Un bacione
fra

lise.charmel ha detto...

beeeellaaaa. mi sa che mi iscrivo subito a 'sta newsletter

LaGolosastra ha detto...

DELIZIAAAAA! Non mi ricordo manco come sono arrivata qui... certo è che tornerò a trovarti spesso!

il_cercat0re ha detto...

bellissima 'sta "sfogliatella"!

Piccipotta ha detto...

bellissima e chissà che buona.
la proverò..



piccipotta
www.amaradolcezza.blogspot.com

Natalia ha detto...

Vorrei provare anch'io, prima di farlo vorrei capire bene che tipo di tazza hai usato, o meglio la misura della tazza. Da caffè... o ta the?
Attendo notizie per mettermi all'opera.
Volevo prepararla con un pesto di pomodori secchi.

ABBI FIDUCIA NEL SIGNORE ha detto...

Simpaticissima te e la sfogliatella cia'Annamaria

lefrancbuveur ha detto...

simpatica 'sta sfogliatella

Precisina ha detto...

@natalia: ciao, scusami se ti ripondo con notevole ritardo (mea culpa, mea culpa, mea maxima...), ad ogni modo, solitamente si utilizzando tazze di media grandezza, quelle del latte della mattina, hai presente? poi guarda, il principio di base è la proporzione, quindi, sempre la stessa tazza per le varie misurazioni dei diversi ingredienti. se non dovesse bastare come spiegazione, anch'io c'ho un rapporto strano con le tazze (ehhetelodicoaffà) sappi che una tazza/cup (come da ricette all'americana) sono circa 100 gr di farina, 200 g di zucchero, 200 g di burro... per aiutini ulteriori, sai dove trovarmi ;-)

@laGolosastra: eh appunto, torna!!! :-)))

@lefrancbuveur: ovviamente... niente a che vedere con ciò che dovrebbe arrivarmi a breve, direttmente da tale pasticceria Mery "sotto alla galleria", do you know?! :-)))

Bianca ha detto...

Mi piace molto questa ricetta. Mi sa che te la copio! ;)

lefrancbuveur ha detto...

yes, I know :-)

Franciolina ha detto...

Che scoperta questo forum... e chi lo lascia più, sono ormai ore che sfoglio ad occhi aperti e sognanti ^^
Questa ricetta è da provare subitissimo!

Franciolina ha detto...

p.s.: sei simpaticissima! E' bello leggere tutto non solo le ricette... complimenti

Precisina ha detto...

@Bianca: uuppss, toccava darti il benvenuto, giusto?! piaciuto sempre tantissimo il tuo nome (e non è per farmi perdonare!!!) :-))) N.

@Franciolina: ma grazie!!! sai com'è, uno ci prova... e quindi grazie davvero (mò so tutta contenta, dovresti vedermi!), bacio. N.