martedì 23 giugno 2009

La brioche [rustica] di Roberta


COMUNICAZIONE DI SERVIZIO

Per quest'oggi, il blog si veste di pubblica utilità, limitandosi ad omaggiare (con tutti i vari link e stra-link annessi) una certa ricetta che doveva(voleva) esser presente su di un certo libro, solo che poi non se n'è fatto più nulla e quindi le rendiamo merito noi altri. Qui, oggi.

La ricetta non è mia, non sono io quella che l'ha spedita al cavoletto (etc. etc.), diciamo che la sottoscritta s'è ritrovata ad essere (in maniera del tutto casuale) compagna di passeggiate (quelle con i cagnolini al seguito, ndr) della Roberta del titolo. Ehbbè, può persino capitare di fare amicizia con Precisina, sapete?!
Partiamo dal principio (prometto di stringere... però è carina come cosa): qualche giorno fa, pomeriggio decisamente tardo, raggiungo il parchetto sotto casa, cagnolina rigorosamente al seguito (ovvio, è per lei che vado al parchetto, no?!) e dopo un buon mese e mezzo, re-incontro finalmente la signora della brioche (che fino ad allora era semplicemente Roberta, quella che arriva con l'enorme pastore svizzero tutto bianco, etc etc). E chissà perchè, la signora (della brioche) attacca a parlare del (mio) blog... "ma che cosa carina, pure impegnativa, cioè, tu ogni giorno devi star lì a pensare cosa cucinare" (eh bè sì, sapessi!).
E poi rincara la dose: "i blog di cucina, oddio, ce ne sono così tanti, poi tutti stì nomi golosi, fior di questo, fior di quello (eheheh), comunque il primo che ho conosciuto (quella volta che cercavo non so più che cosa) ricordo fu il cavoletto di bruxelles" (ma dai?!), "anzi, chissà com'è finita la storia del concorso, sai le ricette da picnic per il suo libro".
Vabbè, è finita che Roberta non è tra i vincitori, ma visto che stanno comunque raccogliendo tuttetuttetutte le ricette in gara, con enooorme spirito di sacrificio, ho gentilmente impastato, cotto, fotografato ... e già che c'eravamo, ieri sera, avremmo anche gustato il tutto con tanto di sorellina, cognato e cuginetto in vacanza-premio dall'isolotto. Tra i commensali fioccavano assonanze con il casatiello di noi altri, mooolto più leggero però. Io aggiungo: semplicissima da preparare (ma che brava che è la mia planetaria!), molto saporita - tipo che al prossimo giro al lago, impacchetto e infilo nel cestino, sic - ammetto d'aver esitato un istante sulla quantità di lievito, ma poichè ero soltanto una mera esecutrice, ho inghiottito i miei (ri)bollenti spiriti e, devo dire, risultato notevole. Grazie Roberta, non foss'altro per la fiducia ;-)

Brioche rustica con mortadella e gruviere
stampo ad anello da 24 cm di diam.

350 gr di farina 00
100 gr di gruviere a dadini
100 gr di mortadella a dadini
50 gr di burro fuso
3 uova medie
1 cubetto di lievito di birra fresco
1 cucchiaio di zucchero
1 pizzico di sale
burro per lo stampo

Sciogliete il cubetto di lievito in mezzo bicchiere d'acqua tiepida ed unitevi lo zucchero e 50g di farina; lasciate lievitare per una mezz'oretta. Aggiungete via via gli altri ingredienti (formaggio e mortadella alla fine), formando una pasta morbida. Versate l'impasto direttamente nello stampo imburrato e infarinato e lasciate lievitare per circa 1 ora e 1/2 (dipende molto dalla temperatura, nel mio caso in poco meno di un'ora era già raddoppiato e pronto da infornare). Cuocete, quindi, in forno già caldo a 160°C per 20-25 minuti (nel mio caso, forno a gas a 180 gradi, per 25 minuti; dovrà risultare bello gonfio e dorato, magari fate anche la prova stuzzicadenti). Sfornate, lasciate intiepidire su una gratella (o fate raffreddare completamente) e servite.

13 commenti:

CoCò ha detto...

Brava Roberta e brava Preci che le rende il giusto merito, ma adesso come la mettiamo che sta robina qua fa gola anche a me?

dolci a ...gogo!!! ha detto...

Nadia ma tu mi tenti ogni mattina!!!!che delizia questa briche......e complimenti anche a roberta per la ricetta....semplicemente fantastica!!tiro fuori l'agenda:-)
bacioni,imma

manu e silvia ha detto...

Buonissima questa brioces ristica! sfiziosa come piave a noi, dagliingredienti semplici ma molto saporiti...adesso poi ci starebbe perfetta!
bacioni

lise.charmel ha detto...

cavoli ha un aspetto strepitoso! una cosa così l'ho mangiata fatta in casa a una festa di amici e non riuscivo più a smettere...

Fra ha detto...

Che buona, così gustosa e fragrante! Brava preci e complimenti anche a roberta
Un bacione
fra

daniela ha detto...

mwmmmmmmm già ho l' acquolina

Nicole ha detto...

mi associo al commento di sopra: ho l'acquolina in bocca!!!

germana ha detto...

La brioche salata?Mi piace tantissimo, questa poi deve essere squisita.
Brava

Giò ha detto...

questi lievitati salati sono ideali per i picnic, brunch etc.. un incontro produttivo!

sorbyy ha detto...

Bellissima, ora mi copio la ricetta grazie ad entrambi

Precisina ha detto...

Precisina e Roberta ringraziano di cuore :-)

michela ha detto...

Adoro queste brioche rustiche..grazie!1

Precisina ha detto...

@michela: ohhh, ma grazie a te :-)