lunedì 27 aprile 2009

Tortine con visciole e mousse al limone


Guardate che... lo vedo da sola che sembrano, più che altro, dei muffins: non sono mica cieca (ehi Precy, svegliata male stamattina? macchè, fatto colazione con le sfogliatelle appositamente recate dai miei genitori... quindi, non potrei stare meglio :-) è solo che, riguardando la foto, notavo l'innegabile somiglianza... e invece dovevano essere più tipo crostatine, sgrunt). E mentre mi logoro... pensando a dove possa aver mai infilato i miei (antiaderenti, smerlati, meravigliosi, sigh) stampini per tartellette, tra un trasloco e l'altro... realizzo, soprattutto, che è decisamente tempo di farlo: shopping spudorato e compulsivo (con la spudorata e compulsiva complicità di un'amica blogger) nel paradiso dell'attrezzatura da pasticceria. Almeno, così m'ha detto lei... ed è pure vicino casa: avete presente quei negozietti un po' angusti, inaspettatissimi, ma che una volta dentro, , ti si apre un mondo di meraviglie?! E quindi mi chiedo, ma che aspettiamo a saccheggiarlo?! Anche perchè, dovesse tornarmi la malsana idea che, tutto sommato, anche con gli stampini per muffins... quando poi, sarebbe bastato riflettere sulla questione che, se sono stati concepiti per farci i muffins (appunto!) e non le crostatine... ecco, un motivo dovrà pur esserci! E ve lo dico io: troppo stretti e profondi (e non smerlati :-)), ergo, assolutamente inappropriati/poco pratici da rivestire con i dischi di pasta brisée/frolla. E questo è quanto.

Invece, tornando al desiderio di bissare (quanto prima) le tortine in questione... diciamo che potrebbe accadere prima di quanto m'aspetti: ricetta (di Maxine Clarke) assolutamente meravigliosa. Piccoli scrigni, vari strati con diverse consistenze (in realtà, è la cottura che crea il giochino magico): il fragrante della pasta, la mousse, la meringa. E le visciole. A proposito: quel che in origine era mirtillo (vedi ricetta originale)... nel mio caso, s'è fatto visciola :-) croccante, turgida, profumatissima, asprigna quanto basta ad intrigare il dolce della mousse. Insomma, soliti barattolini che tornano utili!


Tortine con visciole e mousse al limone
per 8 tortine (10 cm di diametro)

per la pasta brisée:
qui la ricetta :-)

per la crema al limone:
4 uova
150 g di zucchero
buccia grattugiata di 2 limoni non trattati
succo di 1 limone
un pizzico di sale
ca. 40 visciole
zucchero a velo

per spennellare:
1 uovo sbattuto

per servire (facoltativo):
panna montata
visciole

Denocciolate le visciole. Portate la pasta brisée a temperatura ambiente e accendete il forno a 200°C. Stendete la pasta su una superficie leggermente infarinata ed utilizzatela per rivestire gli stampini. Con una forchetta, fate qualche foro sulla base della pasta e raffreddate tutto in freezer per 15 minuti. Estraete gli stampini dal freezer e cuocete in forno per 10 minuti (la pasta non deve colorarsi troppo). Una volta estratti, spennellate la pasta con un po' d'uovo leggermente sbattuto (serve ad uniformare e sigillare la superficie della pasta). Abbassate la temperatura del forno a 160°C.

Preparate la crema: separate i tuorli dgli albumi e frullate i primi con 75 g di zucchero ed un pizzico di sale. Dovrete ottenere un composto gonfio e piuttosto sodo (sollevando le fruste, l'impasto che cola dovrà creare dei decori ben visibili). Aggiungete il succo di limone e la buccia grattugiata finemente. Trasferite la ciotola su di un recipiente colmo d'acqua bollente e mescolate dolcemente con un cucchiaio di legno sino a che il composto sarà abbastanza denso da formare una leggera pellicola sul dorso del cucchiaio. Lasciate raffreddare. Sbattete a neve gli albumi, aggiungete gradualmente lo zucchero rimasto, un cucchiaio per volta per non sgonfiare gli albumi. Trasferite gli albumi montati nel composto al limone, sempre un cucchiaio alla volta, molto delicatamente.

Spargete 5 visciole sul fondo di ogni tartelletta. Ricoprite con un cucchiaio di mousse, assicurandovi che raggiunga tutte le estremità. Sistemate gli stampini su una teglia e infornate per altri 15-20 minuti, finchè le tortine non risulteranno belle gonfie. Estraete la teglia, spolverate con dello zucchero a velo e rimettete in forno per altri 4-5 minuti, finchè la superficie non risulterà dorata. Servitele calde (all'uscita del forno, si sgonfieranno un pochino!) oppure a tempertura ambiente, magari con un cucchiaio di panna montata ed una manciata di visciole aggiuntive.

Personalmente, ho preferito prepararle il giorno prima e conservarle in frigorifero; le ho poi servite ben fredde e, v'assicuro... erano ad un livello di goduria davvero non descrivibile :-)

16 commenti:

Elga ha detto...

Ci credo ch erano buone, e poi a me vanno vìbe anche così Preci, non mi scandalizzo se assomgliano a dei muffin:))

lise.charmel ha detto...

non c'è bisogno di assicurarcelo: lo vediamo da soli! :)
ah, come vorrei venire con voi a fare shopping di attrezzini, mannaggia alla lontananza

Kitty's Kitchen ha detto...

Sono sicura che prima o poi i tuoi stampini salteranno fuori... Intanto a me sembra che la forma non cambi la "deliziosità" di queste tortine che voglio assolutamente rifare!
Poi fammi avere anche a me la dritta del negozietto mi raccomando!!!
Elisa

manu e silvia ha detto...

Ma sei riuscita a rimediare davvero benissimo! queste tortine son proprio invitanti qcon quel dolce ripieno e la crema!
un bacione
PS: hai visto che abbiamo fatto la versione salata del tarte tatin? ;)

JAJO ha detto...

Poche ciance baby: ad occhio sono ottime !!! E chissene importa se sono le cugine dei muffin ! :-D
E poi... come si dice dalle mie parti... "stàmo a guarda' er capello"!?! Se ti sono piaciute E' COSI' CHE ANDAVANO FATTE :-D

P.s.: e preferisco di gran lunga le visciole ai mirtilli :-)

Saretta ha detto...

mamma mia sto per svenire..che bontà!!!!

stefi ha detto...

Mamma mia che bontà!!!!
Sono bellissime e gustosissime, copio subito la ricetta.
Ciao buona settimana!!!!!

Giò ha detto...

tranquilla, anch'io a volte uso gli stampini da muffin x le crostatine, inadatti sì, ma ci sta un sacco di ripieno!ottimo abbinamento limone+ visciole!

Vale ha detto...

C'è un premio per te! ;)
Queste tortine devono essere deliziose! :D

sorbyy ha detto...

Ma sono buonissime!!!
La forma non conta, conta il contenuto che è dolcissimo e buonissimo!!!
Ciao

Fra ha detto...

Questa ricetta è talmente buona che anche in versione finto muffin fa la sua eccellente figura!!!
Un bacione
fra

Barbara ha detto...

Non.. posso.. che.. mormorare... MAMMA CHE BUONO!!!!!

CoCò ha detto...

Belli anche così alti che le crostatine basse tutti le sanno fare, mi riconrdano un po' i miei bauletti con crema di limone e amarena http://www.saleepepequantobasta.com/2008/01/bauletti-di-brise-con-crema-al-limone.html
Ste viscione qua mi sa che al prossimo ordine Esperya finiscono nel pacco

Piccipotta ha detto...

buonissimeeee.... ho l'acquolina in bocca!!!!!!!!!
ci vediamo presto ;)

Antonella ha detto...

Bellissime....ho l'acquolina ;-9
Un abbraccio

Precisina ha detto...

Come sempre... confortanti/accomodanti (però gli stampini nuovi, da tartelletta, li compro lo stesso :-)))
P.S. grazieeee!

@manu e silvia: tocca sbirciare :-)

@jajo: infatti una certa farfallina, deve avermelo spifferato, una volta!
p.s. stavo pensando alla traduzione napoletana del motto romano del capello... ci credi, me lo sò scordato! magari c'aiuta la nostra amica in comune :-)

@vale: ehiii, grazie :-)

@piccipotta: contenta :-)))