mercoledì 22 aprile 2009

Pasticcio di crepes, taleggio e pesto di bucce (di zucchine)


Esperya:
oh buongiorno, è Esperya, stavo controllando sul sito... ma lei non ha ancora ricevuto il suo pacco?

Precisina: in effetti no, che strano... com'è che stavolta ci mette tanto?

E: infatti è stranissimo, provo a sentire il corriere...

Pochi minuti dopo:

E: oh buongiorno, è Esperya, ehm signora... il corriere dice di essere già passato due volte, ma non riesce mai a trovarla!

P: (grrr e perchè non mi chiama prima di passare, non è che uno può starsene in casa tutto il giorno sa?!) uhm dice? però non ha nemmeno lasciato l'avviso di passaggio (si fa così no?! grrr vuoi vedere che il corriere s'è sparato tutti i miei formaggi... la faccia del mangione ce l'ha grrr)!

E: molto, molto strano... eppure io qui, sul sito, leggo che son passati due volte, hanno lasciato appunto l'avviso, via dell'xxxxxx....

P: aspettia-aspetti-aspetti... ma quello è l'indirizzo di Ischia (i salami di Paolo Parisi v'hanno per caso dato alla testa? forza, chi di voi è andato a ripescare sul database il mio vecchio indirizzo eh???) io lì non ci sto più da mesi! guardi che m'avete già consegnato qui a Roma (ehm, più e più volte :-))

E: oddio signora, che sbaglio... ci credo che era assente!

P: :-) :-(

E: ci scusi tanto, davvero! provvedo subito a comunicare il disguido e...

...e, il giorno dopo, il pacco era (già) qui tra le mie braccia: potenza di Esperya! Spacchetto all'istante, con un piglio molto mattina-di-natale-sotto-l'-albero (decisamente fuori stagione, ma mi prende così ogni volta :-)) e trovo esattamente ciò che temevo! Ora, va bene che le cose un po' le attiriamo (pensandole con insistenza!), ma in questo caso... il (povero) pacco s'era fatto genova-ischia (lì, anche un po' di vicissitudini logistiche annesse) poi ischia-roma... ecco, era inevitabile che il (mio agognatissimo) taleggio dop, adesso, se ne stesse lì, deliziosamente spalmato all'interno della sua confezione! Animo! Dai che il danno, magari, è soltanto estetico... apro la confezione, a momenti svengo per il (peculiarissimo, inconfondibile, meraviglioso) odore che emana (anche il cane, dall'alto della sua poltrona comfort, prende a roteare vorticosamente il naso), annuso, verifico... evvaii, il mio taleggio (cremoso) è salvo. Ma immagino sia altamente consigliabile prepararci subito qualcosa. E considerando che siamo già a metà dell'opera, ovviamente, cerchiamo qualcosa col taleggio... ben fuso! A fagiolo: era giusto da un po' che volevo cimentarmi in questo pasticcio, aka montagna/torretta/lasagnetta... insomma, in questo considerevole numero di crepes, impilate ed intervallate da farciture languide e cremose (me ne aveva, giustappunto, parlato la sorellina: e lei, chissà perchè, ha sempre una certa premura di venirmi a raccontare le cosine degne di note assaggiate in giro :-)) ...dicevo, crepes impilate che fanno anche un gran bell'effetto coreografico, magari in caso di ospiti, coro generale di ohhhhhh... avete presente?! Tocco finale (anche per spingere un po' in direzione primavera): qualche cucchiaiata di pesto di zucchine, anzi di sole bucce (ovvero, la parte più dolce... con quel che avanza, cioè con tutto il resto della zucchina, potrete farci frittate, brodi e passatine), eliminando però - dalla ricetta originale di cui prima - giusto la ricotta e qualche altra cosina... visto che la cremina era già ricca e corposa di suo :-)


Pasticcio di crepes e taleggio,
al pesto di zucchine
per 4 persone

pasta da crepe salata (Camille Le Foll):
200 g di farina 00, setacciata
2 uova
20 cl di latte
20 cl di acqua
40 g di burro fuso, tiepido
1/2 cucchiaino di sale

per farcire
:
200 g di taleggio (quello buono)
200 g di ricotta
1 cucchiaino di menta fresca tritata
pepe

per il pesto di zucchine:
4 zucchine
2 cucchiai di Parmigiano grattugiato
1 manciata di pinoli tostati
4 foglie di basilico
olio extravergine d'oliva
1 pizzico di fior di sale
1 pizzico di pepe

Fate sciogliere il burro in una piccola casseruola. Sbattete le uova in una ciotola piuttosto capiente ed aggiungetevi il latte. Unite anche la farina ed il sale e sbattete con la frusta per amalgamare bene tutti gli ingredienti. Allungate con l'acqua ed il burro fuso. Lasciate riposare per un'ora (se l'impasto dovesse, poi, presentarsi troppo denso, allungatelo con un po' di latte e sarà pronto per essere cotto).

Per il pesto: con un pelapatate, prelevate la buccia delle zucchine (già lavate e perfettamente asciugate) e, con l'aiuto di un minipimer, frullatele aggiungendo gli altri ingredienti previsti e quanto basta d'olio per ottenere un composto piuttosto cremoso (senza esagerare!).

Per la farcia: con una frusta elettrica, lavorate il taleggio spezzettato e la ricotta fino ad ottenere un composto cremoso. Unite anche un pizzico di pepe e la menta. Trascorso il tempo di riposo, riprendete la pastella e confezionate 12 crepes: riscaldate una padella antiaderente (18 cm di diametro), ungetela con un della carta da cucina imbevuta d'olio d'oliva e versate un mestolino (non troppo pieno) d'impasto, roteate immediatamente la padella per far allargare la pastella e cuocete circa 2 minuti per lato, a fiamma bassa (i bordi inizieranno a rapprendersi e si formeranno delle bollicine sulla superficie della crepe). Ripetete l'operazione fino consumare tutta la pastella. Imburrate leggermente una pirofila rotonda (a bordi alti e dello stesso diametro delle crepes) e alternate crepes e crema di formaggio, terminando con quest'ultima. Completate con cucchiaiate di pesto e passate in forno a 180 gradi per 20-30 minuti. Lasciate riposare per circa dieci minuti prima di servire.

18 commenti:

manu e silvia ha detto...

Ciao! che bello questo piatto di crepes! ti son riuscite proprio bene e cremossissime con il taleggio...se ci avvertivi subito...piombavamo diritte a roma!
am..forse ci siamo perse...cos'è questa Esperia?ok..ci rileggiamo i post precedenti!
comunque...complimenti...una ricetta formaggiosa!
bacioni

Kitty's Kitchen ha detto...

Ma pensa dove te le avevano spedite! DAi va bè tutto è bene quel che finisce bene! Ottimo questo pasticcio!

Saretta ha detto...

Posso autoinvitarmi a cena?!fAREI CARTE FALSE PER UN PIATTO COME QUESTO!!!!

Elga ha detto...

Essendo la compagna di un uomo che fece e ora gestisce corrieri non posso che sorridere:)) Bella la teglia così conciata e farcita, avvolgente, direi!
Ti aspetto sagace come al tuo solito, per il contest nuovo, baci

CoCò ha detto...

Onfatti mi sembrava alquanto strano che un pacco Esperya ritardasse...c'era l'inghippo. Va bè dai non tutti i mali vengono per nuocere visto il meraviglioso pasticcio che ne è uscito fuori

michela ha detto...

ahahah!
Scusa..non è bello ridere delle disgrazie altrui..ma mi fa ridere perchè più o meno è quello che penso io quando mi succedono questi disguidi con i corrieri.
Comunque l'hai rimediato bene il taleggio no?
;)

Onde99 ha detto...

Che buffo, abbiamo postato entrambe, nello stesso giorno, un pasticcio di crèpes, solo che il mio è dolce! La prossima volta mi converto anch'io al salato e ti copio, questa ricetta è da leccarsi i baffi!

Sere ha detto...

il pesto di bucce di zucchine :) mi piace l'idea!
Anche l'abbinamento con il taleggio che è piuttosto saporito ed impreziosisce un pò il sapore della zucchina.

soleluna ha detto...

Ciao, ogni tanto mi concedo una visita da te, è sempre un piacere leggerti, mi tira su il morale:-)....e dopo quella bellisma introduzione questo pasticcio srà senz'altro buoniiiiisssimo...cioa Luisa

Rorò ha detto...

Sto sbavando sulla tastiera! E non lo dico tanto per dire....
Fantastiche queste crepes.

E' un piacere leggere la realtà attraverdo i tuoi occhi e la tua interpretazione, oltre che divertentissimo.

Bacioni!

JAJO ha detto...

Finalmente un sorrisone sul volto di Lars !!! :-D
Complimenti, veramente un piatto mooolto godurioso ed un bell'abbinamento.

Tu, comunque, continua ad ordinare da Esperya, al limite quando saremo ad Ischia, tra un paio di mesetti passeremo tutti i giorni sotto casa tua per vedere se ci siano tracce di pacchetti golosi :-D
Un bacione !!!

P.s.: all 99.99% riusciremo ad esserci, io e Claudia, al "compleblog" :-D

Christopher Campbell-Howes ha detto...

Ed io anche, posso autoinvitarmi, come Saretta ha detto? Ho molta fame ! Non ho vergogna a dire che mangio sempre con molto entusiasmo !

Giò ha detto...

ricetta da leccarsi i baffi!

sabi ha detto...

ti lancio il sasso e scappo via... tanto lo so che prima o poi... lo raccogli! ;-)

sorbyy ha detto...

Bellissimo questo piatto !!!!
Di sicuro buonissimo Ciao

Precisina ha detto...

@tutti: quindi? per quanti apparechio? :-))) sono contenta se vi strappo un sorriso, davvero tanto :-)

@manu e silvia: la domanda mi lascia un tantino perplessa... che non sia abbastanza incisiva nei miei post?! :-) Scherzo! Esperya è un negozio online, pieno zeppo di robine altamente golose: visitare per credere :-)

elga: sono in fase mumble mumble :-) p.s. ma il corrire ne è uscito pulito da tutta la storia. ho solo pensato meschinamente che... si fosse magnato tutto, ecco :-)

@onde: per par condicio, toccherebbe dividere.
p.s. come stai? :-)

@sere: è cavolettiano, non l'avevi adocchiato di là? :-) cmq c'hai preso, un sapore spinge l'altro!

@jajo: se gli piacesse il taleggio... no comment!

@christopher: benvenuto... aggiungo un posto (a tavola) :-) le persone che mangiano con entusiasmo, sono le mie preferite.

@sabi: poi lo sai, la prima è per sperimentare... alla seconda, scatta l'assaggio. eventually :-)

Anonimo ha detto...

imparato molto

Anonimo ha detto...

La ringrazio per Blog intiresny