mercoledì 8 aprile 2009

Asparagi ed uova in cocotte


Più classico di così! Piattino semplicissimo, estremamente consolatorio. Primaverile, velocissimo da preparare... ma per quanto mi riguarda, resterà nella storia come il piatto della scossa! Quella delle 19h40 di ieri! Precy sul balcone, intenta ad immortalare la sua piccola cocotte (bellissima la luce a quell'ora!!!) ed improvvisamente... s'è iniziato a vacillare! Di nuovo! In 31 anni di vita, è la prima volta che percepisco nettamente il terremoto! La terra che trema, anzi, ondeggia... soprattutto, è la prima volta che percepisco nettamente la-sensazione-da-terremoto. Quella che ognuno di noi avrà sentito raccontare almeno una volta dai genitori, dai nonni... quel terribile, infinito senso d'impotenza! Te ne stai lì, conti i secondi... augurandoti che finisca presto! Poi finalmente finisce e la giornata prosegue, riprendi a fare esattamente quello che stavi facendo prima... prima che ti sentissi mancare la terra sotti i piedi... una stranissima inquietudine interiore t'accompagnerà per il resto della giornata, ma domani è un altro giorno. E va bene così. Fortunati!


Asparagi ed uova in cocotte

asparagi
uova
burro
pangrattato
sale e pepe

Pulire gli asparagi: eliminare la parte finale più chiara, raschiare delicatamente il gambo con un pelapatate (così da eliminare la parte più fibrosa) e lavarli accuratamente sotto l'acqua corrente. Raggrupparli a fascio, legarli con dello spago da cucina ed immergerli verticalmente in acqua bollente salata (le punte devono restare fuori dall'acqua). Cuocere per circa 15 minuti o, comunque, finchè i gambi non risulteranno abbastanza teneri. Scolarli, raffreddarli sotto acqua corrente molto fredda (per fissare il colore! eventualmente, immergerli in una bacinella con acqua e cubetti di ghiaccio) e suddividerli, quindi, nelle cocotte (oppure in un'unica, grande pirofila), imburrate e cosparse di pangrattato. Accavallare leggermente gli asparagi l'uno con l'altro, magari alternandone il verso e formare un paio di strati sul fondo della cocotte. Sgusciare una o due uova all'interno delle cocotte, salare, pepare, ricoprire con fiocchetti di burro, una spolverata di pangrattato ed infornare per circa 10 minuti a 180 gradi. Ultimare con qualche minuto di grill per la crosticina e servire caldo con della focaccia da intingere nel tuorlo appena rappreso!

14 commenti:

manu e silvia ha detto...

Una ricetta giusta giusta per pasqua..le uova e gli asparagi di certo non mancheranno!!
un bacione

Kitty's Kitchen ha detto...

Già anche io ieri l'ho sentito stavo davanti al pc e ho pensato... Mamma mia qui mi balla tutto! Non dovrei passare tutto questo tempo al computer mi gira la testa. Invece era terremoto!
CArina l'idea per le cocotte

michela ha detto...

Bellissima ricettina!!
Purtroppo io il terremoto l'ho provato da bambina e mi ha traumatizzata.
Il più è stato il terrore negli occhi degli adulti.

lise.charmel ha detto...

l'abbinata uovo e asparagi è sempre una garanzia, presentata in cocotte poi è un vero sfizio.
l'ultimo terremoto io l'ho sentito a dicembre, quando l'epicentro era a reggio emilia, qui a milano c'è anche chi non l'ha sentito, ma io lavoro in un palazzo molto alto e la scossa è stata prolungata, anche se per fortuna hanno solo tremato le scrivanie

letto e...mangiato ha detto...

eccomi...sono nuova e mi piace "mamma che buono" se permetti ti saluto (saluto tutti) e mi dò il benvenuto!

Denise ha detto...

non sai quanto adoro gli asparagi...la proverò!!!

sciopina ha detto...

e mi consolo anch'io nel vedere questa coccotte. Primavera ben arrivata..
sciopina

Giò ha detto...

ottimo piatto classico,secondo me bisogna rivalutare le uova! ho comprato i due speciali di sale e pepe di Michel Roux sulle uova e sono fantastici! questo terremoto ha scosso tutti ..anche chi come me non l'ha sentito fisicamente!

le pupille gustative ha detto...

sarà facile e veloce, ma è sempre bellissima, e presentata così mi piace ancor di più! molto bella nel forno effetto "crosticina invitante", da provare. un bacione

Anonimo ha detto...

bè forse non sei il top della sensibilità stavolta sai?!a dire che "rinizi a fare esattamente quello che facevi prima"..è vero..fortunati...pero' nei confronti di chi ha operso tutto,per una volta invece dela foto del piattino ci stava un post con le dritte per dare aiuti a chi ha bisogno..visto gli innumerevoli lettori del vostri blog..

senza polemica

Aiuolik ha detto...

Sarà anche un classico...ma io così non li ho mai mangiati!

Ciaooo,
Aiuolik

soleluna ha detto...

Che bella presentazione....e poi è una ricettina pasqualissima....buona pasqua Luisa

Precisina ha detto...

Le cocottine (e tutto il resto) ringraziano :-))) e buona pasqua a tutti voi, smack.

@letto e...mangiato: te lo sei già data da sola, ma provvedo immediatamente anch'io: benvenuta!

@giò: rivalutiamo... facci sapere!

@anonimo: meno anonimato, meno banalità e meno ipocrisia. senza polemica :-)

pippoh ha detto...

grazie, stiamo per farli come dici tu, speriam bene