mercoledì 4 marzo 2009

Un cuore di burrino!


Chi l'ha notato? Due piatti di carne di seguito (...senza contare le polpette dell'altro giorno)!!! Colpa delle congiunture astrali oppure, più terennamente parlando, delle pressioni di un po' tutto il circondario? Confesso che, caricando la foto, ho pensato immediatamente a mio padre! Per la precisione, ho pensato che, oggi, leggendo l'ennesimo post ad elevato fattore-di-rischio, non ne potrà davvero più e se ne uscirà con un secco e lapidario: sì, ma il colesterolo?! E confesso (anche) che, al riguardo, non ci provo nemmeno a giustificarmi. Dalla mia, c'è però il fattore "vi avevo avvertiti!!!". Della mia spudoratissima predilezione verso tutto ciò che è, bene o male, formaggio! Del recente (ed indecente) shopping a tema... oltretutto, qui ci chiameremmo mammachebuono e non mamma-che-analisi-perfette... per cui il suddetto prembolo vale anche come blando invito a farsi un po' i conti in tasca (per capire: esame di coscienza... che poi non voglio sapere niente!). E se siete fortunati al punto da uscirne pulitipulitipuliti (arterie comprese)... alèèè, di corsa a replicare questo piatto che, giuro, è assolutamente fe-no-me-na-le!!! Ed in una casellina cerebrale doveva essermi rimasta quella tartare (di fassone, credo) di Simone Rugiati, con un cuore di burrata (per chi non lo sapesse, la burrata è un involucro di mozzarella con, dentro, un morbido cuore di panna... sembro uno spot pubblicitario o sbaglio?! Se, poi, tolgono l'involucro e ci servono soltanto il cuore morbido, attenzione, stiamo mangiando l'altrettanto famosa stracciatella pugliese). E l'idea è più o meno la stessa, solo che, qui, abbiamo un vero e proprio tortino di carne (nel senso che l'impasto è piuttosto simile a quello di una polpetta), da cuocere in forno... soprattutto perchè, non avendo la burrata (incredibile, non si è mai forniti abbastanza!), abbiamo utilizzato del burrino (che, invece, è un involucro di caciocavallo, con un altrettanto vergognoso cuore di burro... uhm, il fratello stagionato della burrata?!). Quindi, più che per la questione carne-cruda-sì-carne-crudo-no, il calore del forno è indispensabile per fondere il formaggio... e procurare l'effetto slavina testimoniato dalla foto: eh, provateci un po' a pungolarlo con coltello e forchetta! Gnam!


Tortini di vitello e nocciole
con cuore di burrino


per due tortini:
200 g di polpa di vitello
1 manciata di nocciole tostate e spellate
1 uovo
1 cucchiaino di timo tritato
2 cucchiai di Parmigiano grattugiato
2 pomodori secchi
sale e pepe

per il ripieno:
ca. 60 g di burrino

per gli stampini (tipo muffins):
burro e pangrattato

Riscaldate il forno a 200 gradi. Tritate la carne al coltello e lavoratela con l'uovo leggermente sbattuto, il Parmigiano grattugiato, pochissimo sale, il pepe, il timo, i pomodori secchi tagliati a listarelle sottili e le nocciole tritate grossolanamente. Imburrate gli stampini e passateli col pangrattato (eventualmente, si possono utilizzare anche dei coppa-pasta piuttosto alti). Con l'impasto di carne (lasciatene un po' da parte per chiudere il tortino), foderate base e pareti degli stampini, inserite al centro un tocchetto di burrino, richiudete con l'impasto di carne tenuto da parte (proprio come un tappo) e passate in forno per venti minuti. Lasciateli riposare per qualche minuto. Quindi, sformateli direttamente sui piatti da portata e servite subito.

17 commenti:

Virginia ha detto...

Noooo, il burrino non lo conoscevo...porca paletta, che meraviglia! Sento già di desiderarlo carnalmente...

Kitty's Kitchen ha detto...

Ciao Precy! Anche io ho visto qiuella puntata di Simone rugiati! Questa è la versione più "stagionata" in effetti. Conosco il burrino e mi piace moltissimo!! Bella ricetta

Daphne ha detto...

Da me il "burrino" lo chiamiamo "manteca"..che è appunto una piccola scamorzina piuttosto soda con all interno un cuore di burro :)

manu e silvia ha detto...

eh..come sai,noi ti facciamo compagnia per la passione dei formaggi....poi quando son filanti e morbidi...scaldati per creare un cuore morbidissimo!
ci piace questo tortino, strano l'abbinamento dei pomodori secchi con le nocciole....però con la carne si sposano entrambi!
questi ci sà che li proveremo!!
un bacione

Fra ha detto...

Ok non sarà il piatto più leggero del mondo ma vedere quella colata di formaggio fuso è un'estasi. C'è davvero da esclamare MAmma che buono!
Un bacio
fra

Giò ha detto...

queste ricette a base di carne sono una + buona dell'altra!i burrini li assaggiati per la prima volta quest'estate e sono veramente buoni! alla faccia del colesterolo!

Marta ha detto...

ma dai che bello..tortino dal cuore morbido (e burroso)salato!
Non ho mai assaggiato il burrino...ma chissà perchè ho già la certezza che sia buonissimo!

ALESSANDRO ha detto...

ciao,complimeti per il tuo blog. io sono di palermo e ho appena creato un blog sulla mia passione: il restauro. se ti va passa a trovarmi. ciao e ancora complimeti

tartina ha detto...

Lo scioglievole cuore di burrino è così invitante!
Anche solo il nome: bur-ri-no... hmmmm

*

Anonimo ha detto...

Toc toc...posso? Eh eh eh ...a Romana! Adesso ti devo choamare per forza cosi'...bella Ischitana mia!!! Passo per un semplice saluto e per dirti che vengo sempre a vedere i tuoi bellissomi e spassosissimi aggiornamenti!!!! Un bacio grande, Chiccuccia!

Precisina ha detto...

@virginia: ma quanto sei focosa! :-)

@kitty: aspetta, sempre con la burrata, mi torna in mente una specie di lasagnetta... c'eri anche tu?

@daphne: quindi, pugliesotta? :-) ho pensato alla stracciatella, tutta colpa tua! :-)

@manu e silvia: ehhh, le mie formaggelle preferite!!!

@fra: mamma...dovrei correre a fare le analisi!!! no eh?!

@giò: ma grazie! bè sì, in certi casi, fregarsene è addirittura doveroso!

@marta: quindi l'avrei dovuto chiamare le gateau au burren??? :-)
p.s. ma il bulldog è tuo?

@alessandro: benvenuto da queste parti ed in bocca al lupo per la tua nuova avventura!

@tartina: eh, appunto, non facciamoci sentire da mio padre...

Precisina ha detto...

Chiccucciaaaaaaaaa, ti amoooooooooooo!!! Tutt a post?

ines ha detto...

buoniiii, con un cuore che fonde, sono la fine del mondo. bacio

Daphne ha detto...

uahahah.. :D si pugliesottissima, anche se vivo a Milano da quasi 7 anni per l università. Da un annetto che lho finita non vedo l'ora di scappare in qualche bel posto caldo :P
BOOOONA LA STRACCIATELLAAAA, magari presto vedremo una ricettina con quest altro ingrediente maGGico! hihihi.. :D

lise.charmel ha detto...

ho già il delirio: lo vogliooooo
dev'essere buonissimo

Onde99 ha detto...

Questa ricetta, come tutte quelle a base di formaggio, è meravigliosa! Il cuore di burrino, secondo me, le si addice anche di più del cuore di burrata. Bravissima e super inventiva, come sempre!

Precisina ha detto...

@ines: il cuore fondente fa sempre il suo effetto... cioccolato, formaggio che sia. prendo nota per il mio sondggio!

@daphne: sgamata subito! però basta parlare di stracciatella, ti prego! in bocca al lupo per imminenti posti caldi!!!

@lise: :-) fa effetto eh?! e non t'ho detto quando poi intingi i pezzetti di tortino nella fonduta, ma anche il pane... delirio, sottoscrivo!

@onde: formaggiosa anche tu? cmq non facciamoci sentire da rugiati... scherzo... in realtà la sua è una versione cruda, per questo la burrata ci va diritto... a me c'era stò benedetto cuore da fondere :-)