giovedì 29 gennaio 2009

Arepas, ovvero...


... la mozzarella in carrozza dei venezuelani?! Ok ok, vedrò di piantarla una buona volta con queste basse (e pure un po' ottuse) analogie etniche... anche perchè sanno tremendamente di "...tanto ce l'abbiamo anche noi, nannananna!!!". E non va bene stà cosa, per niente! Bassa e pure un po' ottusa, ecco!!! Invece, rendiamo merito alle arepas che sono sfiziosissime, assolutamente deliziose... anche troppo direi! Giusto per rendere la dimensione: stuzzicanti pagnottine di mais, cicciotte e con tanto di crosticina dorata, debordanti in maniera indecente di formaggi filanti (o di quel che preferite). I commensali che, nonostante tutto, provano a mantenere una qualche parvenza di civiltà (...e dai, siamo a tavola!). Con uno sforzo sovrumano, s'intrattengono in tematiche più o meno seriose (giusto per non pensare soltanto alle arepas... che sono troooppo filanti!), ma intanto si continua ad andar giù di tovagliolo, come se niente fosse (...quasi quasi ne prenderei un'altra, che buone che sono, hai capito stì venezuelani!). E poi, fili e fili di formaggio che s'incrociano, per poi essere drasticamente recisi da dita inesorabilmente unte... il finger food, in questo caso, diventa addirittura un'esigenza! Bello però!!! Oltretutto, sono davvero semplicissime da preparare (pratiche, veloci, divertenti...), vi basterà avere un minimo di dimestichezza con impasti & co. (acqua e farina vanno miscelate ad occhio, non si sa bene quanta potrebbe servirne...), esser muniti d'una bellissima, fantastica, efficientissima padella antiaderente (s'è capito che ne ho una nuova di zecca?! nannananna!!!) e poi... ci sarebbe un ingrediente caratterizzante: masa harina, ovvero farina di mais bianco. Reperibile anche da noi nei negozi specializzati, vedere soprattutto alla (solita) voce Castroni, ovvero il luogo che tornerò a visitare molto presto... ahhh, non ho più robine strane in dispensa!!! Anche perchè, a dirla tutta, l'aver azzardato le arepas con una comune farina di mais (giallo, però fioretto, quella fine fine fine) proprio non mi va giù! E ci sarebbe un'altra cosa... ci meditavo su proprio stamattina, a mente lucida (sì): magari dico una sciocchezza, anche perchè non avendo utilizzato la masa harina (autoflagellazione in atto) non avrei nemmeno diritto alla parola, comunque... l'impasto di sola farina di mais+acqua, tende a restare sempre un po' slegato e sbricioloso. Quindi, la mia idea (quella partorita a mente lucida) sarebbe: e se, alla prossima, provassi ad impastare, un po' come si fa con la polenta e con gli gnocchi di semola, con acqua bollente? Giù gradualmente di farina, rimestando energicamente fino a compattare il tutto... magari s'arriverebbe ad un composto più liscio, più uniforme... però ripeto: no masa harina? No parli!!!

Arepas
per 4 persone

200 g di masa harina (farina di mais bianco)
acqua q.b.
ca. 200 g di formaggio a pasta morbida
4 cucchiai d'olio di semi
1/2 cucchiaino di sale

Amalgamate la masa harina con il sale ed iniziate ad impastare incorporando, gradualmente, dell'acqua fino ad ottenere un impasto ben sodo che andrà fatto riposare per almeno un'ora. Dividete l'impasto in 15 palline, schiacciatele con le mani per ottenere dischi di circa 1 cm di spessore. Scaldate l'olio in padella e friggetevi le arepas, 4 minuti per ogni lato, finchè sulla supercie non si formeranno delle bolle. Tagliate, quindi, a metà le arepas e farcitele con il formaggio. Rimettetele in padella e cuocete finchè il formaggio si sarà fuso (oppure sistematele in una teglia foderata con carta da forno e passatele al grill per pochi minuti). Servitele ben calde.

25 commenti:

ines ha detto...

tutte le preparazioni con il formaggio fuso mi fanno andare in estasi. Non vedo l'ora di provare le tue arepas, grazie, carissima. un bacio

Saretta ha detto...

Che golosa ricetta!

Patrizia ha detto...

Ma che bontà....ho l'acquolina in bocca!!

Onde99 ha detto...

Non conosco la farina di mais bianco, ma in genere gli impasti con la farina fioretto riescono croccanti e molto ruvidi, cosa che mi piace molto. Queste "arepas" in carrozza o come le vogliamo chiamare mi mandano in iperventilazione: attenta a postare queste cosette ora che sto meglio, Onde buttarsi sul cibo e potrebbe diventare Cavallone o addirittura Onda Anomala!!! NB: una precisazione sull'aglio: non è che lo rifiuto perché non lo gradisco, anzi, lo amerei con tutta me stessa, è che sono allergica :-)

manu e silvia ha detto...

sembrano davvero buone! noi adoriamo i formaggi e tutto ciò che li contiene...ogni tanto li mettiamo pure dove non servono (!!)
Più la ricetta è filante...meglio è!
queste arepas fanno al caso nostro quindi!!!
un bacione

Lo ha detto...

uhhhhhhhhhh uhhhhhhhhhhhhhh uhhhhhhhhhh qui urge consulenza...ho fatto le arepas qualche settiman fa ...ma il libro dopo la fase di cottura in padella diceva di passarle in forno per alemo 20 minuti ...risultato un mattone...mangiabile se caldo...peccato il libro diceva di lasciarle fredde....le tue com'erano??? consistenza morbidezza insomma un esame organolettico ;) grazie

Fra ha detto...

Golosissima scoperta!
Un bacio
fra

JAJO ha detto...

Ma come se spegne 'sta Precisina !?! hahahahahaha
Ma gliela vuoi fare una lasagna a quel povero tedesco ? Lars, a te a maggio ci penso io.... ^_^

Precisina ha detto...

@ines: ... e facce sapè!!!

@saretta: dici che la golosità traspare? mmm, quasi quasi le rifarei stasera!

@patrizia: fanno quest'effetto, prova provata!

@onde: e... tzunami?! poi scusa, non dovrei essere io a precisare? :-)

@manu e silvia: quindi, alla prossima cena a base di formaggi (e salsine correlate)... vi faccio un fischio, anche perchè qui il marito non collabora, mi serve un complice, facciamo due!

@lo: calde calde, senza dubbio. l'impasto era piuttosto morbido, in padella s'è formata la crosticina croccante, ma il cuore resta morbido. poi apri, farcisci e una volata in forno... giusto il tempo di fondere un po' il formaggio...ai tuoi 20 minuti, direi di togliere lo zero... oddio, quanto sono contorta!

@fra: contenta :-)

@jajo: ahahahahahahahha ah! non si spegne! e tanto per la cronaca... l'uomo non ha gradito, perchè ci voleva anche una fetta di salume in mezzo... così, al formaggio, molto femminile... ma ti pare?! e poi, tassativo peggio d'un tedesco, per stasera ha ordinato 'carne', così, su due piedi... ok ok, però ricettina orientale (sono leggermente presa in quel senso, hai presente alice...) :-)

manu e silvia ha detto...

bè...se ci metti anche le salsine..stai sicura che puoi contare sulla nostra collaborazione!!!

Lo ha detto...

grazie! le rifaccio sicur0 e brucio le pagine del libro ;)

Mirtilla ha detto...

ci stupisci sempre con queste meraviglie,valorizzando magnificamente anche il piu'semplice dei piatti!!!

Kitty's Kitchen ha detto...

Ho fatto la mozzarellain carrozza proprio qualche giorno fa ma con la ricetta tradizionale. Sei sempre originale! AHAHAH! Sono morta dalle ristate a leggere i comenti su tuo marito! Poverino! ;)))

Aiuolik ha detto...

Non so se sono uguali alla mozzarella in carrozza, ma hanno un aspetto delizioso e poi quel fila e fila di formaggio...gnam!

Ciaooooo

Precisina ha detto...

@manu e silvia: salsine accordate!

@lo: nooo, non si sa mai :-)

@mirtilla: e tu... sempre così poeticamente gentile!

@kitty: solo che il marito dice... c'è poco da ridere!

@aiuolik: no, ma infatti si scherzava... oddio, però, poco poco ne danno l'idea, sai!

Mariluna ha detto...

oddiosanto!!!! che delizia....proprio in un momento di dieta!!!! astinenza ai fritti e hai dolci e..;a troppe godurie che mi sà che non resisto :(((

Buon we!!!

Luca and Sabrina ha detto...

Nadia, non riusciamo più a starti dietro, i nostri tempi di pubblicazione si stanno dilatando causa impegni di lavoro ed i turni stressanti di Sabrina.
Con la zuppa di aglio e mandorle secondo noi ti sei superata. La foto è bellissima, degna di una copertina gourmet.
Abbiamo pubblicato, per la tua raccolta poveri ma buoni.
Speriamo di aver soddisfatto la tua curiosità e, speriamo anche il palato.
Preci....rallenta, aspettaci....
PS
In frigorifero ci sono delle lasagne per Lars, ma mi sa che se entro domani non passate ce le finiamo.
Bacioni
Sabrina&Luca

Precisina ha detto...

@mariluna: nooo, ma come si fa...

@luca and sabrina: va bè dai, mi fermo... arriva il sospiratissimo weekend! Grazie :-)))

JAJO ha detto...

AAAHHHHHH..... ma allora vedi che un interruttore c'era !!??!! Temporizzato sul w.e. ma c'era ^_^

Precisina ha detto...

@jajo: però... si cucica lo stesso! :-)

Precisina ha detto...

sempre @jajo: cucica=cucina... effetto weekend :-P

Riccia ha detto...

le arepas sono buone con dentro di tutto! jajajaja! ;-) Abito con una ragazza venezuelana, lei le fa, ho quasi imparato a farle pure io. Loro (i venezuelani) ci mettono dentro specialmente un patè di prosciutto che si chiama Diablito.

Precisina ha detto...

@riccia: benvenuta!!! sai che, adesso che mi ci hai fatto pensare, quasi quasi... le rifaccio!!! avrei anche trovato l'apposita harina da castroni :-)

orianna ha detto...

Cara Precisina, mi fa molto piacere vedere che le Arepas oltreoceano fanno furoreee..Ahimè devo per forza di cose (sono Venezuelana Doc, di Caracas, e vivo in Italia da 10 anni) fare una piccola apostilla alla tua foto ma anche alla tua ricetta del nostra piatto tipico: Las Arepas.
a) las arepas vanno fatte esclusivamente con un prodotto VENEZUELANO DOC che si chiama Harina Pan, farina di mais precotta, che la si trova in Italia dovunque (Pacco giallo, con scritta PAN in cerchio blue. Per es. a milano tutti i Paki/Indi la vendono). Poi in sudamerica ognuno ha la sua versione.. Onestamente ne conosco solo quelle Colombiane (buonissimeee). Le Arepas, in versione originale, prevedono una cottura alla piastra, quindi vengono bianche (tipo le tigelle) e in centro dorate, che però dipende da quanto è curato il "budare" (la piastra originaria degli indigeni Venezuelani) x fare il centro più dorato o meno..poi riempite a vs. piacimento. Altrimenti sono buonissime fritte (c/olio di mais, ma un pò meno piacevoli agli Europei. Oggi esistono due tipi di farina della tradizionale Harina Pan: versione Bianca e Gialla..so anche di altri tipi che servono per fare "las arepitas dulces" - arepas dolci fatte con la stessa farina ma con un tocco di papelon - zucchero di canna marrone-...le preferite dei bimbi..e non solo.., ma in Europa arrivano solo i due tipi di cui prima, grazie al cielo.

Per vedere una foto delle vere Arepas:
http://www.youtube.com/watch?v=2m1OrFiP-5Y

cmq. su youtube e anche su google (immmagini) potete apprezzare le foto, almeno, delle mitiche arepas!

cmq. ce ne sono milioniiiii di fotooo in giro delle Originali Arepas!

buen provecho,

Orianna

Precisina ha detto...

Cara Orianna, benvenuta!!!
Intanto, devo assolutamente farti sapere che dall'ultimo saccheggio in quel di Castroni (ehm, specializzato in prelibatezze provenienti da tutto il mondo), sono uscita (ancor viva) col mio bel pacchetto di harina pan gialla (che, comunque, non è avessi trovato proprio ovunque).
Grazie per il messaggio, l'approfondimento, la foto e...
ti copio il "buen provecho" ;-)

Nadia