mercoledì 12 maggio 2010

Piselli strapazzati


Di base, le già citate scrambled eggs... altrimenti dette, uova strapazzate di noi altri. Un tipo di preparazione che tende a piacermi parecchio e che utilizzo come puro e semplice atto di rifocillamento istantaneo (ed energetico), con del pane nero in accompagnamento, quasi mai a colazione però (come invece vorrebbe la migliore delle tradizioni anglosassoni... piuttsto questa è un'abitudine che riservo alle mie colazioni all'estero, ma sarà anche un po'subcosciente come cosa, boh:)). Per l'occasione (e così il post mi prende un senso tutto nuovo, tipo che assolutamente non si poteva più star senza ;)), tecnica di strapazzamento suggerita dal Bon Appetit di Aprile, con la crème fraîche in luogo del latte, ma sostituibile anche con della panna fresca se vi va. E di sicuro è un qualcosa che rende tutto molto più soffice e cremoso del solito... e questo lasciatevolo dire da chi strapazza spesso, 'nzomma. :)) Infine, hooop, piatto trasformato in una specie di ventata fresca di primavera, grazie ai pisellini freschissimi trovati dal comodissimo fruttivendolo sotto casa, qualche filo d'erba cipollina prelevato dalla comodissima pianta posizionata sul balcone della cucina, una grattatina di Parmigiano 36 mesi fattomi comodomente recapitare a casa... una ragazza fraccomoda, ecco! :))

Piselli strapazzati
per due

500 g di piselli pref. freschi (già sgranati)
6 uova pref. biologiche
5 cucchiai di crème fraîche (oppure panna/latte)
1 cucchiaio di erba cipollina tritata
1 cucchiaio di Parmigiano grattugiato
sale e pepe

burro per ungere la padella

Sbattere velocemente le uova con la crème fraîche, i piselli, l'erba cipollina, sale e pepe: quanto basta ad amalgamare il tutto. Ungere leggermente una padella antiaderente di medie dimensioni, versarvi il composto di uova assicurandosi di ricoprire l'intera superficie. Lasciar cuocere a fiamma vivace per qualche minuto, senza mai toccare il composto. Abbassare quindi la fiamma e, con una spatola, iniziare a scomporre (e strapazzare) il composto, girandolo e ripiegandolo più volte su se stesso: otterrete dei grossi fioccchi dalla cosnsistenza cremosa. Continuare a cuocere (sempre a fiamma bassa) finchè le uova non si saranno rapprese del tutto, completare con il Parmigiano e servire immediatamente... con del pane nero abbrustolito.

5 commenti:

Lizzina ha detto...

Eheheh adoro questi piatti elaborati salvacena!

Soribel ha detto...

che bella e veloce ricetta!!
non ci avevo mai pensato di fare i piselli con le uova così!^_^

Francesca ha detto...

meravigliaaaaaaaaaaa

Giuky ha detto...

che meravigliaaaa!!:)ogni volta che faccio questa ricetta rimango ben soddisfatta..come il mio pancino!:)o pancione..:D

Alem ha detto...

anche io quando sono solo e soprattutto non ho voglia di cucinare, strapazzo!!!! :)
con la panna, dici, eh???