giovedì 7 gennaio 2010

Soutè di vongole alla napoletana

E allora? Sopravvissuti alle famose vacanze natalizie, quelle dei panettoni, delle tavolate infinite... ah già, tutti a dieta quindi! Vabbè dai, è che la sottoscritta sarebbe un attimo presa dallo scartabellamento delle circa 900 foto made-in-Japan (ve l'avevo detto che il mio capodanno 2010 avrebbe avuto un gran bel paio di occhi a mandorla?! :)), svariate impressions da cavar fuori dagli scarabocchi della moleskine (ihihih, nuova di zecca, rigorosamente nera, formato daily, ovviamente regalino del babbo natale di quest'anno!), feelings vari da trasmettere un po' come se in Giappone ci foste venuti anche voi (esagerataaa :)), innumerevoli dettagli da riportare sul conto di questi soldatini divertentissimi (e giuro, mai avrei creduto che i cartoni animati della mia infanzia, in fin dei conti, fossero una rappresentazione tanto fedele, bè, della realtà)... per cui, giusto per non restare a bocca asciutta, vai di ricettina riciclata dalle grandi cucinate di fine anno! Se vogliamo, anche semplice quanto basta, nel caso qualcuno dall'altra parte avesse voglia di buttar giù qualcosa di non troppo elaborato (invece qui, ci sarebbe più che altro da decidere se tornare una buona volta all'uso di forchetta e coltello, sigh)! E quindi ricettina partenopea da morire, un soutè di vongole veraci dal fondo che (lo sapete vero?) dev'essere (per forza!) bianco, con giusto con qualche pomodorino dolce (magari del piennolo) buttato qua e là nel caso venisse voglia d'improvvisarci intorno anche uno spaghettino corroborante e... bentrovati a tutti! :-)

Soutè di vongole alla napoletana

Lasciate le vongole immerse in acqua e sale per circa tre ore (calcolate 30 g di sale per ogni litro d'acqua). Sollevatel quindi dall'acqua, lavatele accuratamente (se avete dubbi, lanciatele una per una su di un piatto vuoto: in caso di eventuali residui di sabbia, ne resterà traccia sul piatto e potrete così eliminare la vongola incriminata). In una casseruola, scaldate dell'olio extravergine d'oliva e rosolatevi uno spicchio d'aglio ed un pezzetto di peperoncino. A doratura ultimata, eliminate aglio e peperoncino, unite le vongole, coprite e alzate il fuoco. Dopo una decina di minuti, quando le vongole si saranno aperte (quelle chiuse vanno eliminate), giratele, aggiungete del prezzemolo fresco tritato, qualche pomodorino (facoltativo!) e servite caldo con fette di pane aromatizzato con aglio, olio e sale e poi abbrustolito.

11 commenti:

Anonimo ha detto...

Intanto buonissimo anno...... certo che, te possino.... lo potevi anche dire che andavi in Giappone eh... ti avrei fatto un ordine di un paio di cosette... ah.. gia' forse NON me l'hai detto proprio per quello!!!:-))) comunque aspettiamo i tuoi "comments" e pure il cambio identità blog, come promesso!!
Baci - Raffa

Fra ha detto...

Buonissimo anno anche a te Preci! e bentontanta dal Giappone (invidia!!!!) non vedo l'ora di leggere il resoconto dal Sol Levante...intanto mi gusto questo ottimo soutè di vongole
bacioni
fra

Elisakitty's Kitchen ha detto...

ECCOTIIII!
Bello bello non vedo proprio l'ora di sapere tutte le indiscrezioni e i dettegli del capodanno con gli occhi a mandorla!
Ben tornata Precy...
Insomma i cartoni giapponesi rispecchiano abbastanza fedelmente la vita da quelle parti?
Dai dai facci sapere presto qualcosa in più.
Buone le vongolette!

lise.charmel ha detto...

che vacanza interessante!
non male anche il piatto: io vado pazza per le vongole

Giò ha detto...

non vedo l'ora del resoconto vacanziero!
intanto mi pappo la zuppetta, rigorosamente in bianco!!

NUVOLETTA ha detto...

Che bel piatto che hai preparato! mi viene fame a guardare la foto..

Alem ha detto...

aspetto il tuo resoconto... che bello il giappone!!

Max ha detto...

Bentornata!

terry ha detto...

Che bontà!!! adoro le vongole!! mi papperei tutta la pentola!!!

:)))

ciao ciao

Terry

francesca c._2 ha detto...

Ciao cara, buon anno anche se in ritardo!

francesca c._2 ha detto...

Ciao cara, buon anno anche se in ritardo!